I quattro obiettivi chiave di Microsoft Teams

MarketingSocial media
I quattro obiettivi chiave di Microsoft Teams
0 20 Non ci sono commenti

Microsoft Teams è il nuovo servizio di collaborazione basato su chat, integrato nella piattaforma di produttività cloud Office 36

Microsoft lancia a livello globale Microsoft Teams, il nuovo strumento di lavoro dedicato alla collaboration, basato su chat, integrato in Office 365. Da oggi è a disposizione degli utenti business della piattaforma di produttività cloud in 181 mercati e 19 lingue.

I quattro obiettivi chiave di Microsoft Teams
I quattro obiettivi chiave di Microsoft Teams

Dall’annuncio della preview a novembre, oltre 50.000 organizzazioni hanno iniziato ad impiegare Microsoft Teams; in questi mesi, grazie alla collaborazione con aziende clienti e partner, sono state introdotte oltre 100 nuove funzionalità, tra cui spiccano: una migliore esperienza di meeting con capacità di pianificazione in agenda, call via mobile con opzioni di videochiamata ora disponibili su Android e presto su iOS e Windows Phone, l’integrazione con la posta elettronica e nuove opzioni di sicurezza e compliance. Altri upgrade saranno rilasciati a giugno, per aggiungere la possibilità di far accedere ospiti esterni all’organizzazione, una maggiore integrazione con Outlook e una più ricca piattaforma per sviluppatori.

In un’epoca in cui l’informazione è sempre più abbondante e la quantità di tempo a disposizione è sempre più limitata, Microsoft intende aiutare le persone e i team ad essere più produttivi, ovunque e in qualunque momento, per raggiungere in modo più semplice ed efficace i propri obiettivi professionali, conciliando al contempo le proprie esigenze personali. Con questa vocazione è nata la piattaforma di produttività cloud Office 365, che intende offrire una risposta in linea con gli stili di lavoro più disparati, grazie all’integrazione di molteplici applicazioni che spaziano dalla gestione intelligente della casella di posta con Outlook, al content management evoluto attraverso SharePoint, al business social network Yammer, alla soluzione di audio e videoconferencing di Skype for Business, fino a includere, ora, Microsoft Teams. Siamo orgogliosi di questo traguardo: gli oltre 85 milioni di utenti business che usano Office 365 ogni mese potranno beneficiare di questo servizio di collaborazione evoluto. Oltre 50.000 aziende hanno già iniziato a usare Teams a livello globale e anche le realtà italiane hanno già mostrato grande interesse. Un caso su tutti: Salvagnini che proprio settimana scorsa in occasione del Microsoft Forum 2017 ha presentato un progetto di Industry 4.0 e, facendo leva sulle potenzialità del Cloud, dell’IoT e del Machine Learning di Microsoft, integra servizi intelligenti nei propri macchinari e sta facendo evolvere la relazione con i propri clienti. È questa nuova dimensione e l’esigenza di una gestione intelligente di grandi quantità di dati a generare nuove interazioni e opportunità di collaborazione uomo-macchina, anche attraverso l’uso innovativo di strumenti come Microsoft Teams“, ha precisato Paola Cavallero, Direttore Marketing & Operations di Microsoft Italia.

Microsoft Teams collega utenti, conversazioni e contenuti, offrendo ai gruppi di lavoro gli strumenti utili per collaborare.

Sono quattro gli obiettivi chiave del nuovo strumento di collaboration:

1) Offrire uno strumento di messaggistica istantanea in linea con le necessità dei team di oggi: Microsoft Teams abilita un’esperienza di conversazione moderna, con chat tematiche in grado di coinvolgere i membri dei team, permettendo di comunicare sia in privato, sia in modo visibile a tutto il team, e di passare facilmente da un progetto a un altro grazie all’accesso a molteplici team;

2) Costituire un hub per il lavoro in team: grazie all’integrazione con le applicazioni di Office che le persone usano tutti i giorni (Word, Excel, PowerPoint, SharePoint, OneNote e PowerBI) è più semplice trovare le informazioni utili e lavorare in modo efficace;

3) Personalizzare in linea con le esigenze di ogni team: Microsoft Teams consente di customizzare lo spazio di lavoro con tab, connector e bot sia di partner, sia di Microsoft come i servizi di Microsoft Planner e Visual Studio. Oltre 150 integrazioni sono già disponibili o sulla rampa di lancio: aziende come SAP, Trello, Hipmunk, Growbot e ModuleQ stanno sviluppando sulla piattaforma;

4) Garantire la sicurezza: Microsoft Teams è sviluppato sulla piattaforma cloud scalabile e di livello enterprise Office 365, che offre funzionalità evolute in termini di sicurezza e compliance. Teams è conforme agli standard globali come SOC 1, SOC 2, EU Model Clauses, ISO27001 e HIPAA.

A partire da oggi le aziende che desiderano sperimentare questo nuovo spazio di lavoro virtuale possono trovare maggiori informazioni sul sito dedicato.

Settima prossima, per le aziende italiane è prevista una sessione di formazione online e demo del nuovo Microsoft Teams: si terrà il 22 marzo alle ore 10.00, nell’ambito dell’Office Corner.

INCHIESTA: A che punto sei con l’adozione della Sicurezza IT? Partecipa al nostro sondaggio

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento?  Scarica il whitepaper  Migliorare la customer experience nel mondo mobile

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore