I ragazzi hanno un approccio leggero con l’hi-tech

Workspace
Norton: il 45% dei genitori teme il cyber-bullismo

In base ai sondaggi realizzati da Mtv Networks, Nickelodeon, Microsoft e
Viacom, il modo in cui la tecnologia si afferma è legato a fattori culturali e
sociali locali, piuttosto che alle caratteristiche intrinseche del prodotto

Il giovane medio cinese ha 37 amici conosciuti online e mai incontrati, i ragazzi indiani vedono nel telefonino uno status symbol e un intervistato su tre in Gran Bretagna e negli Stati Uniti non può vivere senza la sua console. Da uno studio emerge che i giovani hanno un approccio “leggero” alla tecnologia: il modo in cui la tecnologia si afferma è fortemente legato a fattori culturali e sociali locali, piuttosto che influenzatO dalle caratteristiche intrinseche del prodotto. Le parole più usate dai giovani rispetto all’accesso gratuito a contenuti tramite la Rete, sono stati “scaricare e masterizzare” . I sondaggi, realizzati da Mtv Networks, Nickelodeon, Microsoft e Viacom, hanno coinvolto 18 mila ragazzi tra gli otto e i 24 anni, in 16 paesi tra cui Regno Unito, Stati Uniti, Cina , Giappone, Canada e Messico. Solo pochissimi si riferiscono alla tecnologia come concetto, e soltanto il 16% usa termini come “social networking”, dicono due sondaggi combinati che hanno preso in esame le abitudini dei ragazzi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore