I regali di Natale? Sono uno stress

E-commerceMarketing

Lo afferma il 49% degli italiani. Per questo eBay.it ha ideato Lacosagiusta,
una nuova iniziativa che consente di non fare, né di ricevere, il dono
sbagliato, ottimizzando tempo e denaro.

Secondo il 51% degli italiani è l’utilità l’aspetto più importante di un regalo, segue la necessità che corrisponda ai propri desideri (38%) e che sia originale (36%); sembrano non essere fondamentali, invece, il valore monetario (6%) e la marca (2%). Anche quando si tratta di decidere quali doni natalizi fare, la classifica dei criteri di scelta rimane la stessa (con corrispondenti percentuali pari al 57%, 55%, 39%).

Questi sono alcuni dati che emergono dalla ricerca condotta da Doxa per eBay.it attraverso mille interviste a un campione rappresentativo della popolazione italiana di età compresa tra i 18 e i 65 anni e 300 interviste ad un campione di acquirenti eBay. Indagando sui regali ricevuti a Natale 2006, è emerso che ogni italiano ha avuto in media 5 doni, ma ben il 15% di questi non è stato gradito. Traducendo il tutto in termini numerici, questo significa che l’anno scorso sono stati fatti, e ricevuti, 29 milioni di regali ?sbagliati?, in particolare perché ritenuti non adatti (54%) o inutili (22%).

Ma come scegliere il regalo giusto, con la certezza che sia esattamente quello che vorrebbe ricevere chi lo troverà sotto l’albero? Di qui l’idea di un nuovo servizio pensato da eBay. È così nata Lacosagiusta, una nuova iniziativa che consente di creare una lista di desideri personalizzata e continuamente aggiornabile per poi condividerla con i propri amici e parenti, che potranno in questo modo scegliere un regalo mirato, sicuri di fare cosa gradita. È persino possibile ordinare la lista dei desideri tra quelli più “impellenti” e quelli meno interessanti. A questo vantaggio si unisce la facilità di poter comprare un regalo con un semplice click.

Infatti, quasi la metà dei nostri connazionali (49%) ritiene che fare i regali di Natale sia diventato uno stress più che un piacere, una ?tortura? sentita in modo particolare dagli uomini (52%) e dai giovani tra i 25 e i 34 anni (55%). Tra le motivazioni principali che fanno vivere in modo così estenuante la scelta del regalo ci sono prima di tutto la difficoltà nel pensare e quindi trovare la cosa giusta per la persona cui è destinato il regalo (74%) e la preoccupazione per la spesa da sostenere (73%) seguiti dall’ansia provocata dalla ressa nei negozi nel periodo natalizio (68%) e dal tempo necessario per andare ad acquistare i regali (64%).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore