I requisiti minimi di Vista non sono realistici

Sistemi OperativiWorkspace

Lo conferma uno studio di iSuppli

Mentre Idc, dopo un analogo studio europeo, afferma che Windows Vista creerà anche negli Stati Uniti 100mila posti di lavoro e per ogni dollaro di fatturato di Vista ne verranno generati 18 per l’intera industria del settore, iSuppli fa i conti in tasca ai requisiti minimi di Vista. I requisiti minimi per l’hardware, che comprendono un processore da 800 MHz, 512 Mbyte di RAM e un hard drive da 35 Gbyte, non sarebbero sufficienti per il nuovo sistema operativo Windows Vista. Il documento di iSuppli (scaricabile previa registrazione: Sorting Out the Requirements for Windows Vista ) prevede aspettative ben più realistiche: gli utenti consumer dovrebbero puntare su desktop con cpu da 3 GHz single-core CPU o da 2 GHz dual-core; o su notebook con processore da 1.5 GHz. Anche perché, sembra dire iSuppli, il nuovo Windows, senza la vista di Aero, non è la stessa cosa.

Dì la tua in Blog Cafè: Ma davvero il mio pc farà girare Vista?

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore