I rifiuti hi-tech sommergono la Cina

Autorità e normativeNormativa

Il paese deve fronteggiare i rischi ambientali legati alla tecno-spazzatura

Si chiamano e-waste o tecno-rifiuti: si tratta della spazzatura elettronica e hi-tech che sta invadendo la Cina, creando un immenso inquinamento ambientale. Ogni anno 150 milioni di televisori, lavatrici e frigoriferi imboccano la strada delle discariche cinesi, dove converge anche il 70% dei rifiuti elettronici provenienti dai Paesi sviluppati. Solo il 10% degli scarti hi-tech prende la via del riciclaggio, mentre il restante va a compromettere l’ambiente di Guiyu, nella provincia meridionale del Guangdong. Il Governo di Pechino ha tuttavia promesso l ‘introduzione di sussidi per il riciclaggio dell’e-waste.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore