I router di Cisco filtrano i siti pericolosi

NetworkReti e infrastrutture

Integrati nella gamma di dispositivi Isr di rete i servizi di Web Reputation di Trend Micro

Si rafforza la partnership fra Cisco e Trend Micro, attraverso l’integrazione dei servizi di Web Reputation di quest’ultima nei router Isr (Integrated Services Router) del big californiano. Secondo Trend Micro, la tecnologia di Web Reputation valuta la pericolosità di oltre trenta miliardi di siti. D’ora in avanti, ogni richiesta che passerà per un router Isr porterà all’interrogazione dei database situati nei data center dello specialista di sicurezza, allo scopo di stabilire se il sito visitato sia o meno pericoloso. La decisione di procedere sarà presa dal dispositivo sulla base della policy di sicurezza definita dall’amministratore. A differenza del filtraggio dell’Url, che si focalizza sui contenuti dei siti, la Web Reputation tiene conto soprattutto dell’insicurezza informatica che possono provocare.

L’annuncio avrà un peso non indifferente per Trend Micro, poiché, nel portafoglio di Cisco, i modelli Isr sono destinati a filiali o Pmi (da qualche dipendente a qualche centinaio) e vantano volumi di vendita consistenti. L’offerta concerne le gamme più recenti, ovvero i Cisco 800, 1800, 2800 e 3800. Gli Isr si piazzano in uscita della Lan aziendale e integrano una moltitudine di funzioni, come Vpn sito a sito, Vpn per accesso remoto di tipo IpSec o Ssl, firewall di livello applicativo, filtraggio dell’Url, intrusion prevention online, gestione del QoS, controllo dell’accesso in rete (Nac) e così via. I servizi di Web Reputation saranno disponibili gratuitamente per un periodo di prova di 30 giorni e poi come abbonamento in opzione.

Non è la prima volta che Cisco e Trend Micro collaborano. Sui dispositivi all-in-one del big del networking, ovvero i modelli Asa 5500, sono integrate le funzioni di antivirus, antispam, antispyware, antiphishing e filtraggio Url di Trend Micro. Nello scorso marzo, inoltre, il gateway ProtectLink è stato integrato su alcuni modelli delle gamme Small Business di Linksys, filiale di Cisco.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore