I server di Dell e Ibm sulla scia del nuovo Opteron di Amd

CloudServer

Server in formato blade, rack e tower a due e quattro vie: Poweredge e Bladecenter

Mentre il mondo delle Cpu è in attesa del lancio ufficiale da parte di Intel dei nuovi processori realizzati in microarchitettura Nehalem previsto per la prossima settimana, arrivano gli annunci ufficiali da parte dei vendor che forniranno nuovi sistemi server attorno al recente Shanghai, l’Opteron quad core a 45 nanometri di Amd.

Rinnovi sulla linea server sono annunciati in particolare da Dell e Ibm.

Dell ha presentato un totale di otto server della linea Poweredge, in formato blade, rack e tower, mentre Ibm ha svelato due server blade e due server a rack. I server in formato blade di Dell sono tre, i Poweredge M905, M805 e M605. Quattro i server su rack R905, R805, 2970 e SC 1435 accompagnati da un tower, il T605. I server sono disponibili con due o quattro socket. I vantaggi messi a disposizione degli utenti dall’aggiornamento dei Poweredge sono il raddoppio della banda disponibile tra due processori con un miglioramento di prestazioni stimato da Amd nel 12%.

Il rinfresco di linea di Ibm tocca i Bladecenter LS22 e LS42 a due socket che , come dichiara Ibm, dispongono di memoria più veloce per prestazioni migliori. Il System X su rack 3455 è anch’esso a due vie , mentre il sistema X 3755 può ospitare fino a 4 processori Amd in un rack 4U. Il rilascio dei sistemi non è però immediato. Il BladeCenter LS42 arriva entro il mese, mentre i server su rack sono previsti per il prossimo anno con la disponibilità delle Cpu Amd.

I server blade di Ibm propongono disk drive a stato solido, che sono fino a quattro volte più affidabili dei disk drive tradizionali e utilizzano fino all’87 % di potenza in meno, con un risparmio fino a 20 Watt per blade.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore