I servizi di Seat PG aiutano le Pmi

AziendeMarketing

A distanza di un anno dalla presentazione del piano industriale, Seat PG fa un consuntivo delle obiettivi raggiunti. Quasi 100.000 i siti Internet gestiti per le pmi, con figure di web consultant e web master. Alberto Cappellini, amministratore delegato di Seat PG, sposta l’offerta sui servizi di marketing per le aziende

seat PG cambia insieme al mercato. Non più solo focalizzata sulla costruzione di directory ma sulla proposta di servizi online sia per pmi che per grandi clienti. I numeri, a distanza di un anno dalla presentazione del piano industriale, parlano di quasi 100.000 siti internet realizzati per le pmi, 112.00 pacchetti multimediali, 230.000 clienti online, 136 progetti speciali per la PA e grandi aziende. “Abbiamo visto che il 30% delle aziende italiane non aveva un sito web per cui alla strategia di vendita di directory abbiamo affiancato anche quella di creare servizi di marketing online – precisa Alberto Cappellini, amministratore delegato di Seat PG -. I ricavi totali sulle directory hanno registrato un calo del 7% lo scorso anno in un mercato che ha avuto una caduta tra il 15 e 25% , mentre molto bene sono stati i nostri ricavi online che complessivamente sono cresciuti del 69,8% (del 37%, cioè di 266 milioni di fatturato, se si scorpora la parte di Paginegialle.it). Ci siamo trasformati, insomma, nella più grande web agency a livello italiano”.

Una strategia che non si basa solo sull’innovazione dei servizi ma anche sulle modalità di go-to-market e sulle nuove partnership per cercare di fare squadra, in un mercato con migliaia di media agency attive. Tra queste partnership vantaggiosa è quella già in essere con Confcommercio per lo sviluppo di siti web per le pmi, mentre è appena stata siglata quella con Horizon Media del Gruppo Pages Jaunes, punto di riferimento nel mercato delle directory a livello mondiale, che apre possibilità interessanti per approcciare il mercato europeo.

Per le pmi locali, Seat PG ha lanciato due nuovi prodotti: PGCommerce, un servizio per creare un sito di e-commerce chiavi in mano, e PGBanner che offre alle pmi la possibilità di fare display adv. Il costo per la realizzazione di un sito da 3 a 5 pagine è di 990 euro, comprensivo anche della pubblicazione della scheda dell’azienda su Paginegialle.it e sulla versione cartacea.

“Il 2011 sarà improntato su tre trend: mobile, social e local”, incalza Cappellini, che tradotto significa sviluppo di Apps sia per Android sia per Apple, utilizzo appieno di Facebook come piattaforma sulla quale i clienti possono promuoversi (mettendo loro a disposizione strumenti di pubblicazione automatica) , e potenziamento dell’attività di couponing per creare un mercato aggiuntivo a quello dell’adv tradizionale. Sul lato Apps, oltre all’offerta App4sites che comprende moduli per arricchire di funzionalità i siti web, anche una proposta per l’iPad. Il 25 aprile debutterà, infatti, la versione gratuita delle Pagine Gialle su Ipad della città di Torino e, a seguire nel corso dell’anno, verranno resi disponibili tutti i 204 volumi di Pagine Gialle e i 103 volumi di Pagine Bianche. In funzione dei risultati ottenuti, saranno anche sviluppate le Apps per Android, precisa il management dell’azienda.

Quest’anno anche la forza vendita della “nuova” Seat PG è stata ridisegnata: 2.200 persone, formatesi partendo dalla vendita degli spazi pubblicitari su carta per Pagine Gialle e Bianche è ora “dirottata” su un profilo più consulenziale, in quando aiuta il clienti in particolare le pmi a pianificare attività articolate anche di marketing. Per questo sono stati formati sia web consultant sia web master, in grado di realizzare per i clienti siti web, di aggiornarli con i contenuti e di prendersi cura delle sito nel tempo. “In questo modo sul territorio agiscono 140 agenzie che operano sotto il marchio di Web Point, affiancate da 650 specialisti web, 1.500 consulenti di comunicazione per gestire un totale di 100.000 siti” precisa Roberto Veronesi, direttore commerciale di Seat PG.

Per il 2011 il gruppo si attende una crescita di Internet del 20%, superiore alle previsioni del mercato di riferimento pari a un +11,5%, dovuta soprattutto ai servizi di marketing online che peseranno per circa il 50%; questo si tradurrebbe nell’obiettivo di realizzare oltre 180.000 pacchetti multimediali per i clienti e oltre 140.000 siti web. “Questo porterà – conclude Cappellini – a un bilanciamento tra i ricavi Internet e i ricavi offline del gruppo, entro il 2012”.

Alberto Cappellini, Seat PG
Alberto Cappellini, Seat PG
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore