I sistemi informatici delle grandi imprese sono in pericolo

Network

Le grandi imprese non sono preparate nel campo della sicurezza informatica

di Michele Iaselli ROMA – Luca La Ferla di Digitaltrust.biz, azienda allavanguardia nel settore del Management Security Providing (Msp), ha dichiarato che i reati informatici stanno crescendo a dismisura anche in Italia a causa della assoluta inadeguatezza dei sistemi informatici di importanti imprese. Difatti, molto spesso, gli specialisti del settore non sono nemmeno in grado di individuare lavvenuta intrusione. Il problema è che al di là dellinnocuo accesso abusivo di hackers troppo curiosi, qualche volta si potrebbero configurare dei casi di vero e proprio spionaggio industriale. Secondo il La Ferla sarebbe opportuno che anche il Governo scendesse in campo per arginare questo fenomeno preoccupante. Indubbiamente le dichiarazioni del responsabile di Digitaltrust.biz sono preoccupanti e delineano un quadro della sicurezza informatica aziendale piuttosto critico. E evidente che allo stato attuale il sistema informatico di una grossa impresa nel momento in cui è aperto verso lesterno con una semplice connessione telematica, deve disporre di tutte le necessarie misure di sicurezza per evitare intrusioni indesiderate. Il problema, quindi, non è tanto costituito dalla repressione di determinati reati in quanto nonostante le notevoli difficoltà interpretative, esiste una legge n. 547/93 che ha previsto e disciplinato diverse fattispecie criminose nel campo dellinformatica (optando per un intervento ortopedico, realizzato attraverso il mero adeguamento del codice penale vigente alle nuove esigenze di tutela), ma è rappresentato dalla prevenzione di questi attacchi di cybercriminali, (che talvolta possono essere molto dannosi nel campo dello spionaggio industriale), nonché dal ripristino dello stesso sistema informatico in caso di danneggiamento. Unidonea soluzione potrebbe essere rappresentata dalla stipula di contratti di disaster recovery. [STUDIOCELENTANO.IT]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore