I tablet in azienda sotto la lente di IDC

AziendeMercati e Finanza
I tablet in azienda sotto la lente di IDC (foto: HP Pro Tablet 608)
3 5 Non ci sono commenti

I tablet sono l’unico dispositivo business per il 40% degli utenti. La percentuale cresce significativamente per i modelli 2-in-1 o convertibili. Il nuovo studio di IDC

I tablet guidano la trasformazione del Business in ambito enterprise e creano nuovi scenari d’utilizzo. Dal nuovo studio di International Data Corporation (IDC) emerge che i tablet sono l’unico dispositivo fornito in azienda: succede in UK, Francia e Germania.

I tablet in azienda sotto la lente di IDC (foto: HP Pro Tablet 608)
I tablet in azienda sotto la lente di IDC (foto: HP Pro Tablet 608)

La maggioranza degli utenti tablet in ambito enterprise hanno al limite un altro device per le loro attività business,” ha spiegato Marta Fiorentini, analista senior research, IDC EMEA Personal Computing. “I device aggiuntivi sono spesso desktop o un portatile, smartphone, workstation, o, a seconda del ruolo dell’impiegato, dispositivi palmari specializzati o point of sale (POS). “Comunque, un’ampia quota di tablet è già usata come unico strumento professionale, o sostituisce i dispositivi client tradizionali o svolge funzioni precedentemente non supportate da alcun dispositivo computing. Ma mano che la digitalizzazione trasforma i processi di business e i tablet sono ottimizzati per il business (lato hardware ed applicazioni), prevediamo un incremento nelle quote di mercato di tablet standalone, come confermato dalle intenzioni d’acquisto degli intervistati allo studio.”

I tablet sono l’unico dispositivo business per il 40% degli utenti. La percentuale cresce significativamente per i modelli 2-in-1 o convertibili, man mano che gli ibridi sostituiscono portatili e desktop, grazie all’opzione di essere usati con o senza tastiera. Ciò è stato osservato attraverso la vasta maggioranza di gruppi d’utenti, da quando  la tastiera elimina il bisogno di un device aggiuntivo dedicato alla produttività.

Gli ibridi più acquistati hanno schermi più ampi del dovuto. Il 10% delle tavolette ha display più grandi di 11 pollici, l’attuale percentuale d’ibridi è del 30% e sorpasserà il 50% nel prossimo paio d’anni: 2-in-1 e convertibili possono sostituire i portatili.

IDC ha calcolato che nel 2014 il mercato incrementale vale il 6% dei tablet usati come dispositivi standalone  in U.K., Francia e Germania. Ma la percentuale crescerà velocemente in questi 3 Paesi e supererà il 20% nei prossimi 24 mesi.

Agenti operativi e lavoratori della produzione usano solo il tablet nel 55% e 64% dei casi. In contrasto, soltanto il 38% degli executives e il 44% dei colletti bianchi usano solo i tablet.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore