I top vendor di smartphone prendono il largo

MobilitySmartphone
A Smau 2015, Pmi e industria puntano su economia digitale e Fabbrica 4.0

Il terzo trimestre 2017 per quanto riguarda il mercato smartphone sorride a Samsung e nel complesso ai primi cinque vendor. Perdono market share in modo significativo i brand minori

E’ una rincorsa che sembra sempre più difficoltosa quella che devono affrontare i vendor di smartphone “minori”. Sì, perché secondo l’ultimo report di Gartner, i primi cinque vendor stanno letteralmente prendendo il largo, conquistando altre quote di mercato e lasciando le briciole alla miriade di piccoli vendor sul mercato.

Innanzitutto bisogna dire che le vendite globali di smartphone continuano a crescere. Sono 383 milioni i pezzi consegnati nel terzo trimestre del 2017 che segnano una crescita del 3 percento rispetto al medesimo trimestre del 2016. E soprattutto bisogna notare che tutti e cinque i top vendor hanno guadagnato quote di mercato rispetto all’anno scorso.

A fare festa più degli altri è di sicuro Samsung che è cresciuta del 19,3 percento grazie ai nuovi modelli, tutti riusciti questa volta (Galaxy S8, S8+ e Note 8), una performance che non arrivava in questa misura addirittura dalla fine del 2015. Le vendite di Apple invece sono cresciute, in confronto, appena del 5,7 percento, anche se c’è da aspettarsi i dati dell’ultimo trimestre che comprenderanno l’effetto dei nuovi iPhone.

Gartner, il mercato smartphone nel terzo trimestre 2017
Gartner, il mercato smartphone nel terzo trimestre 2017

Per la Mela le buone notizie sono che è tornata a crescere in modo significativo anche in Cina e che le vendite tirano nei mercati emergenti, soprattutto l’India, addirittura con i modelli più antichi, per esempio iPhone 5S (venduto a circa 240 dollari), come dire… Basta che sia iPhone.

Le percentuali di market share raccontano quindi che i vendor minori hanno perso anno su anno, per quanto riguarda il trimestre, circa 8 punti percentuali di market share. Tre punti sono stati guadagnati da Samsung, appena 0,3 percento da Apple, 0,8 percento da Huawei, un punto da Oppo e Xiaomi ha fatto molto bene (+3 percento di market share). Rispetto allo stesso trimestre del 2016 Xiaomi ha venduto addirittura l’80 percento di smartphone in più passando da circa 15 milioni di pezzi a 26,8 milioni.

A livello regionale il mercato smartphone in questo trimestre ha visto la Cina decrescere per circa l’11 percento, mentre sono aumentate decisamente le consegne in tutte le altre regioni, Usa e Canada come Europa occidentale comprese, pur meno rispetto ad Apac (che ha consegnato oltre  81milioni di pezzi rispetto ai 71 milioni dell’anno precedente).   

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore