I video di Warner tornano su YouTube

Aziende

L’accordo tra Warner e YouTube, il sito di video condivisione di Google, mette la parola fine a un divorzio durato nove mesi

Warner Music e YouTube tornano a braccetto. “Il nuovo accordo è conveniente per entrambe le aziende: gli artisti e l’etichetta musicale trarranno ricavi dai loro video mentre YouTube potrà garantire ai proprio utenti un’offerta di contenuti più ampia”, ha affermato Chris Maxcy, direttore sviluppo partnership di YouTube, annunciando l’accordo che avevamo preannunciato .

L’accordo tra Warner e YouTube, il sito di video condivisione di Google, mette una pietra sopra al divorzio durato nove mesi. I brani di Warner, e cantanti come Madonna e Green Day tornano sul popolare sito di video sharing di Google. L’intesa chiude dunque la controversia sui diritti di licenza, che ha obbligato Warner Music a ritirare i video musicali da YouTube.

Lo scorso aprile YouTube, in seguito al debutto internazionale del servizio di e-commerce musicale, ha accentuato la svolta nel mercato della musica digitale, siglando un accordo con Universal Music , da cui è nato il canale Vevo, per offrire presto video-clip legittimi.

YouTube sta sperimentando nuove vie per monetizzare la sua enorme popolarità (100 milioni di utenti al mese).

Ma non finisce qui: Content ID , il sistema di filtraggio automatico dei contenuti tutelati dal copyright (in cui è inciampato pure Beppe Grillo nello scorso week-end), è adesso integrato nel software YouTube Insight . Ciò significa che chi possiede un account YouTube (major, artisti o etichette indipendenti) è in grado di monitorare e tracciare tutta una serie di dati e informazioni sui video uplodati nel sito di video-sharing. Sempre con un occhio alla monetizzazione del Web 2.0.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore