I videogame sono una droga

AccessoriWorkspace

Il 10% degli utenti più giovani è assuefatto ai videogame e registra segni di dipendenza

Non solo le sostanze psicoattive o il doping danno assuefazione e dipendenza. I videogame sono una droga: un utente su dieci registra segni di dipendenza, come irritabilità, difficoltà nelle relazioni interpersonali, svogliatezza e basso rendimento a scuola.

Già la Cina aveva mosso guerra contro World of Craft e contro la Net-dipendenza. Ma forse Pechino era stata lungimirante: lo studio dell’Università statale dell’Iowa (Isu) e dell’Istituto Nazionale per i Media e la Famigli, conferma che la dipendenza da videogame esiste.

La ricerca ha esaminato minori, tra gli 8e i 18 anni, e ha viluto lanciare un campanello d’allarme per i genitor i.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore