I virus a gennaio segnalati da Sophos

firewallSicurezza

Sophos ha individuato oltre due mila nuovi virus: il 30% in più rispetto a dicembre 2005

Sophos segnala nel mese di gennaio 2.312 nuovi virus: il 30% in più rispetto al mese precedente. I SophosLabs hanno registrato nel primo mese del 2006 una percentuale record di malware: predominano gli attacchi a scopo di lucro. Il nuovo pericolo si chiama Nyxem-D, il worm meglio noto come Kamasutra, che inganna gli utenti promettendo immagini erotiche. Identificato per la prima volta il 18 gennaio, in meno di due settimane occupa già il quarto posto della classifica con una rilevazione del 3,6%. Dopo aver imperversato nella classifica di dicembre 2005, Sober-Z, pur riconfermandosi peggior minaccia del mese, ha smesso di diffondersi dopo il 6 gennaio ponendo fine al suo monopolio. La caduta di Sober-Z agli inizi del mese ha rivoluzionato la classifica che ha visto l’ingresso del nuovo worm KamaSutra (Nyxem-D) e il rientro di due worm in passato molto prolifici. “Per molti versi il worm Kamasutra rappresenta un ritorno ai giorni in cui l’oggetto dell’e-mail o il nome dell’allegato, a sfondo sessuale, avevano lo scopo di indurre gli utenti ad aprire il file infetto”, ha dichiarato Carole Theriault, Senior Security Consultant di Sophos. “Gli utenti infettati dal worm corrono il rischio che i propri dati vengano cancellati dall’azione distruttiva del worm. Questo effetto rappresenta una bella differenza rispetto alle tattiche segrete utilizzate dai moderni cybercriminali, il cui scopo principale è quello di far profitti”. Per quanto riguarda la restante parte della classifica, Netsky-P resiste nelle prime cinque posizioni tornando, questo mese, al secondo posto. “Questo mese è entrata in classifica una nuova catena di Sant’Antoni o, secondo la quale il servizio MSN di Microsoft verrà sospeso a meno che l’e-mail fasulla non venga inviata a familiari, amici e colleghi”, ha dichiarato la Theriault. “Come al solito, è meglio cancellare questi messaggi poiché occupano inutilmente banda”. Sophos mette a disposizione delle aziende un servizio di informazione gratuito e costantemente aggiornato che le società possono utilizzare sulle proprie reti Intranet e sui siti web. Gli utenti possono trovare le ultime informazioni sui virus e sui falsi allarm i all’indirizzo: www.sophos.com/virusinfo/infofeed .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore