IAB Italia: Il mercato digitale in Europa sorpassa la TV

MarketingPubblicità
IAB Italia: Il mercato digitale in Europa sorpassa la TV
2 2 Non ci sono commenti

Il mercato digitale in Europa nel 2015 valeva 36.4 miliardi. Iab Italia: Balzo del 30% per il Video advertising

Il Video Advertising, che nel 2015 valeva 364 milioni di euro e il 21% di peso sul totale investimenti con un incremento del 25% rispetto all’anno precedente, chiuderà quest’anno con una crescita ancora più incisiva, che potrebbe superare il +30% rispetto al 2015 e che rappresenterà un quarto del totale advertising online. Come di consueto, le stime saranno presentate a IAB Forum (29 e 30 novembre) ma ci sembrava significativo anticipare questi dati oggi, sulla scia del grande successo di questo ultimo seminar del 2016, anno particolarmente significativo per la Industry e per la nostra Associazione” ha precisato Carlo Noseda, presidente di IAB Italia.

Dai dati Audiweb emerge la crescita della Digital Audience e in particolare sui dispositivi mobili: rispettivamente, sono saliti del 9.1% in due anni e del +24% sul Mobile. Ma, in ambito contenuti, sono le piattaforme video a mettere a segno una crescita a tripla cifra: anche i contenuti televisivi registrano un incremento del 40% nell’ultimo anno. La fruizione dei video nel 77% dei casi avviene su Mobile e nel 23% da PC e desktop. Ma su Mobile, la crescita è del +24.5% rispetto allo scorso anno.

IAB Italia: Il mercato digitale in Europa sorpassa la TV
IAB Italia: Il mercato digitale in Europa sorpassa la TV

Dallo studio intitolato “Attitudes Towards Digital Video Advertising”, emerge che Nick Reid, IAB Europe Member and Managing Director TubeMogul Europe, ha messo sotto la lente le modalità con cui si sta diffondendo il video advertising. Il mercato digitale in Europa nel 2015 valeva 36.4 miliardi. Per la prima volta ha battuto il mercato TV. La ricerca sottolinea come il video advertising sia diffuso e usato, adottato dal 90% degli operatori per creare brand awarness.

Il mercato del Video Advertising si sta ritagliando una fetta significativa. In Italia compie un balzo del 30% e solo il 18% dei publisher sfiora il 20% di video advertising. I canali news e sport sono quelli con il maggior numero di video advertising. Ma l’80% dei pubblicitari riconosce di lanciare campagne tv e video advertising in contemporanea, ma senza avere una strategia comune.

Il mercato degli investimenti pubblicitari in Italia nel mese di luglio è salito del 2,9%: la raccolta nei primi sette mesi dell’anno registra +3,4%, rispetto allo stesso periodo del 2015, grazie a una crescita di circa 124 milioni di euro (fonte: Nielsen). L’intero mondo del web advertising (con search e social), ha archiviato i primi 7 mesi attestandosi a +8,2% (luglio a +6,8%).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore