Ian Rogers (ex Ceo di Beats Music) guiderà Apple iTunes Radio

AziendeManagementMarketingNomine
Ian Rogers di Beats Music (acquisita d Apple per 3 miliardi di dollari) controllerà iTunes Radio
0 0 Non ci sono commenti

Ian Rogers di Beats Music va a dirigere iTunes Radio, il servizio in streaming di Apple

Non solo tagli, dopo l’acquisizione di Beats Music per 3 miliardi di dollari. Ian Rogers di Beats va a dirigere iTunes Radio, il servizio in streaming di Apple. L’azienda di Cupertino avrebbe deciso di tagliare i posti di lavoro di Beats, il noto produttore di cuffie e accessori musicali: licenziati 200 dipendenti. Ma da Beats Music, il servizio di streaming musicale di Beats, arriva il nuovo capo di iTunes Radio. Ian Rogers, che è diventato dipendente di Apple insieme ai co-fondatori di Beats, Jimmy Iovine e Dr. Dre, non sarà un semplice boss in iTunes Radio: secondo il Wall Street Journal, Rogers, forte della sua ventennale esperienza business musicale dal 1993, è destinato a “creare coesione nelle opzioni della musica in streaming” in casa Apple.

iTunes Radio è un servizio gratuito ma supportato dall’advertising. Ma per competere con Pandora e Spotify, ad iTunes Radio serve una marcia in più.

Ian Rogers di Beats Music (acquisita d Apple per 3 miliardi di dollari) controllerà iTunes Radio
Ian Rogers di Beats Music (acquisita d Apple per 3 miliardi di dollari) controllerà iTunes Radio

The Verge ritiene che l’acquisizione di Beats vada però anche contestualizzata con il coinvolgimento (imminente) di Apple con la Wearable technology: la prossima frontiera di Cupertino, a partire dallo smartwatch iWatch, di cui si vocifera da mesi. Secondo il Wall Street Journal Iovine e Dr. Drew “possiedono un raro talento”, un sentiment in ambito musicale, tutto da coltivare: Beats Music è “il primo servizio a sottoscrizione” che vada nella direzione giusta nel mercato dello streaming. Ma anche Beats in fondo “apparteneva ad Apple“, per la capacità di mixare cultura e tecnologia, secondo Iovine. Beats Music conta 250.000 abbonati (dopo pochi mesi dal debutto), mentre Spotify ne ha già 10 milioni. Lo Streaming è balzato del 51% nel 2013 a quota 1.1 miliardi di dollari, contro i 15 miliardi di dollari spesi in musica, secondo International Federation of the Phonographic Industry (Ifpi). Intanto i download sono calati del 2.1%.

Infine Apple ha aperto le porte a Bitcoin, dopo aver modificato le regole, concedendo agli sviluppatori la possibilità di includere transazioni con monete virtuali nelle loro applicazioni.

L’utile netto del terzo trimestre di Apple ha registrato una crescita del 12%, a 7,75 miliardi di dollari; i ricavi, invece sono saliti del 6%, a 37,4 miliardi di dollari, mentre il margine lordo è stato del 39,4%, contro il 36,9% dello stesso periodo di un anno fa. Apple ha venduto 35,2 milioni di iPhone, il 13% in più rispetto all’anno scorso, ma con 13,3 milioni di iPad ha deluso le attese.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore