Ibm annuncia WebSphere Extended Deployment

Aziende

La nuova soluzione, disponibile entro la fine dell’anno, consentirà di
assegnare e distribuire, in modalità on demand, le risorse dei sistemi software e hardware dedicate alle applicazioni Web sia in presenza di picchi inattesi di utilizzo sia in caso di eventuali cambiamenti delle
condizioni di utilizzo

È destinata a consentire una migliore gestione dell’infrastruttura tecnologica, la nuova soluzione annunciata da Ibm, denominata WebSphere Extended Deployment. Attualmente in fase di test presso 10 clienti Ibm, la soluzione sarà disponibile sul mercato entro la fine dell’anno e consentirà di assegnare e distribuire, in modalità on demand, le risorse dei sistemi software e hardware dedicate alle applicazioni Web sia in presenza di picchi inattesi di utilizzo sia in caso di eventuali cambiamenti delle condizioni di utilizzo. I destinatari ideali di questa soluzione sono le aziende che devono rispondere ad esigenze computazionali molto complesse in tempi brevi. “La capacità di aggiungere automaticamente server o drenare partizioni dedicate a specifiche attività consente alle aziende di migliorare le performance dei propri sistemi e ridurre gli errori dovuti all’utilizzo di un’applicaiozne offline. La nuova soluzione Ibm include una console di amministrazione che consente di visualizzare meglio ii server del data center, aiutando il bilanciamento del carico tra le differenti macchine. Migliorare la gestione è un’area di sviluppo sempre più importante per il software infrastrutturale come quello degli application server”, ha detto Bob Sutor, direttore di Websphere Infrastructure di Ibm. WebSphere Extended Deployment potrà operare unitamente a Tivoli Intelligent Orchestrator. Nel frattempo Bea Systems, il rivale di Ibm nel mercato degli applicaiton server, ha siglato un accordo con Veritas per fornire una soluzione in grado di ottimizzare l’uso delle risorse dei data center: la prossima versione di Bea Weblogic includerà una migliorata console di gestione come parte del proprio software di integrazione Quicksilver.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore