Ibm apre il riconoscimento vocale

Management

Il mercato legato a queste tecnologie potrà beneficiare dei codici sorgente delle soluzioni rilasciate da Big Blue

È un mercato in crescita quello delle soluzioni per il riconoscimento vocale, e spazia dal settore automobilistico ai call center. Ibm va a sfidare Microsoft; con il rilascio dei codici sorgente Big Blue coinvolgerà due comunità open source nell’analisi e nell’ottimizzazione delle soluzioni di Ibm. L’interpretazione dei documenti richiede applicazioni e algoritmi da sviluppare, soprattutto standard per software. Ibm offrirà a Apache Software Foundation un archivio di soluzioni per la gestione di parole, e fornirà strumenti per l’editing vocale a Eclipse foundation. La concorrenza è tuttavia agguerrita. Microsoft in particolare ha realizzato tool proprietari per il riconoscimento vocale, e con la release di Microsoft Speech Server 2004 ha guadagnato i primi posti nella gestione delle applicazioni vocali.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore