Ibm cloud, il meglio della tecnologia per le PMI con un minimo investimento

AziendeCloudCloud Management
Alessandra Brasca Ibm

Brasca, cloud leader Ibm Italia: “Nel 2013 forte crescita dell’offerta di piattaforme ed applicazioni in Cloud, articolate secondo caratteristiche qualitative in grado di soddisfare le specifiche esigenze delle PMI”

Basta una sola frase ad Alessandra Brasca, cloud leader di Ibm Italia, per comunicare il vantaggio strategico delle soluzioni cloud per le Pmi: “Il Cloud permette alle aziende di avere accesso rapido e senza ingenti investimenti iniziali a risorse IT e alle più avanzate soluzioni di business , che possono renderle più efficienti e competitive nell’ecosistema globale in cui operano”. E la spiegazione è altrettanto semplice, perché – prosegue Brasca – “Il vero potenziale del Cloud è nell’abilitare un’azienda ad essere più efficiente, rivedendo i modelli di erogazione dei servizi e la gestione dei clienti; questo valore non si è ancora tradotto in concreta adozione da parte delle Pmi italiane che, ancor più delle grandi aziende, potrebbero trarre vantaggio dalle soluzioni Cloud in termini di agilità, flessibilità e competitività”.

Se gli analisti concordano nel leggere l’integrazione di smartphone, le soluzioni per l’accesso da dispositivi mobili alla rete e ai dati aziendali, la connessione automatizzata alla catena del valore come alcune delle nuove sfide che le aziende dovranno affrontare per trasformare il loro servizio al cliente, per IBM, il Cloud è il fattore abilitante per garantire questa trasformazione del business anche da parte delle Pmi. Nel dettaglio l’offerta IBM SmartCloud si fonda su tre aree fondamentali: SmartCloud Foundation, un insieme di tecnologie e servizi per trasformare il data center realizzando Cloud privati e ibridi; SmartCloud Services, con servizi di classe enterprise disponibili “as a Service” e, infine, SmartCloud Solutions, soluzioni di business in modalità SaaS, quali Smarter Commerce, Smarter Cities, Social Business e Business Analytics.

Per Brasca: “Si tratta di un ricco portfolio di offerta, con soluzioni private o pubbliche che spaziano dalle infrastrutture alle applicazioni e al loro ciclo di vita, fornendo piattaforme di sviluppo, ambienti di esecuzione, soluzioni SaaS pronte all’uso e strumenti di gestione integrati ed aperti”.

Ibm SmartCloud Foundation
Ibm SmartCloud Foundation

Nel Cloud pubblico, IBM mette a disposizione delle aziende servizi (IBM SmartCloud Enterprise) di Infrastructure as a Service, sia in ambiente Intel che Unix, e di Platform as a Service, comprensivi di capacita’ di calcolo, storage, funzioni di backup/restore e funzioni di sicurezza. L’accesso a risorse così importanti è possibile anche per le PMi perché il tutto è erogato in modalita’ ‘pay-per-use’. Un esempio di Platform as a Service è la soluzione IBM SmartCloud Enterprise for SAP, disegnata per attivare velocemente ambienti sia di test che di produzione con una gestione integrata dal sistema operativo fino ai moduli SAP. Altre soluzioni consentono di utilizzare analisi di comportamento sul web dei clienti per realizzare mirate compagne di marketing , ottimizzando la supply chain.

La proposta IBM si fa concreta con gli esempi, spiega Alessandra Brasca: “Per le Pmi, sono casi significativi di utilizzo di soluzioni di business in cloud quello di una piccola azienda che realizza una gestione integrata, supportata da funzionalità di connessione e integrazione con fornitori e distributori nei vari paesi del mondo, consentendo l’automazione dei processi di order management; oppure della piccola azienda che si apre ai mercati internazionali e vuole centralizzare la distribuzione e la gestione di fatture: questo si può fare con pochi passi, unificando anche gli aspetti multilingua e di fiscalità dei diversi paesi coinvolti nel processo di fornitura e vendita, il tutto in modalità pay-per-use”.

Vi sono poi le soluzioni di web analytics che consentono di utilizzare analisi di comportamento sul web dei clienti per realizzare mirate compagne di marketing , migliorando il cross selling e gestendo in modo ottimizzato i magazzini. Altri esempi concreti riguardano infine l’area del social networking, non solo come funzioni di accesso a e-mail e agenda, ma come funzionalità che permettono ai clienti di collaborare sia all’interno dell’azienda sia all’esterno, con partner, clienti e fornitori attraverso condivisione di progetti e documenti, accesso alle community, meeting online e messaggistica istantanea in ambiente cloud. Brasca, in proposito, legge la strategia di IBM sulla roadmap per quest’anno: “Osserveremo nel 2013 una forte crescita dell’offerta di piattaforme ed applicazioni in Cloud, articolate secondo caratteristiche qualitative differenti, in grado di soddisfare le specifiche esigenze di business delle aziende”.

Appuntamento con lo SPECIALE CLOUD di ITespresso : ogni giorno proporremo una’intervista a un manager delle più importanti aziende presenti in Italia impegnante nel cloud computing. – Per conoscere la prospettiva sul cloud computing per le grandi aziende leggi anche lo SPECIALE CLOUD di TechWeekEurope. – Per approfondire le strategie di vendita sul cloud computing leggi lo SPECIALE CLOUD di ChannelBiz. Cosa conosci del cloud computing? Rispondi al nostro quiz

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore