IBM dona 40 milioni di dollari alla comunità Open Source

Workspace

Con lintento di dare impulso alla comunità Open Source, IBM ha dichiarato di voler donare alla comunità strumenti software per un valore complessivo di 40 milioni di dollari

Il software open source basato su Java e conosciuto col nome in codice di Eclipse fornirà agli sviluppatori la possibilità di integrare processi di business di natura eterogenea. Steve Mills, senior vice president del Software Group di IBM ha dichiarato IBM sta facendo con gli strumenti di sviluppo software quello che Apache ha fatto per gli application server e che Linux ha fatto per i sistemi operativi. La comunità Open Source coinvolge più di 150 fornitori di soluzioni software, tra i quali vi sono Red Hat, SuSE, Merant, QSSL e Rational. Queste aziende stanno lavorando per fare evolvere Eclipse che sarà disponibile gratuitamente per gli sviluppatori. Al progetto Eclipse, che funziona con sistemi Linux e Microsoft, hanno partecipato più di 1200 sviluppatori da 63 paesi. I prodotti IBM basati su Eclipse includono i pacchetti WebSphere Home Page Builder, già disponibile, e WebSphere Studio Application Developer per Java e WebSphere Studio Site Developer per web developers.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore