IBM espande l’open source

Workspace

Big blue muove un nuovo passo nel pianeta del sorgente aperto

Ibm ha aperto l’intero portafoglio brevetti per lo sviluppo e l’implementazione di selezionati standard software nel campo dell’healthcare e dell’educazione. Big Blue, con questa tattica open source, si augura che l’iniziativa promuova la creazione di standard di interoperabilità che permettano la condivisione dell’informazione nei settori della medicina e della formazione. All’inizio dell’anno Ibm aveva regalato 500 brevetti a progetti open source.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore