Ibm integra il client email in OpenOffice

Management

BigBlue scende in campo e donerà parte del codice di Lotus Notes alla suite
di produttività open source: la sfida è a Microsoft Office con Outlook integrato

Ibm ha deciso di regalare parte del codice di Lotus Notes a OpenOffice: la suite per ufficio open source avrà il suo servizio email integrato, come Outlook è integrato con Microsoft Office. Con questa mossa Ibm partecipa al progetto della suite di produttività open source, sviluppandola insieme a Sun. Tramonta l’idea di una suite di applicazioni targata Ibm, sotto logo Lotus, e basata sul formato Oasis.Ma Ibm scende comnunque in campo nel mercato Office, unendosi a Sun Microsystems nello sviluppo di OpenOffice.org. La principale suite open source utilizza il celebre formato aperto OpenDocument o Odf. Nella battaglia per la standardizzazione Iso di Open Xml, il formato rivale di Microsoft nell’ultima versione di Office,Ibm ha giocato un ruolo di primo piano, contro il colosso di Redmond e a favore dello standard open source Odf. Ibm adesso scende a fianco di Sun nello sviluppo, donando codice di Lotus Notes a OpenOffice: la suite per ufficio conquista l’email, l’Outlook killer. OpenOffice 2.0, rilasciato nel 2005, comprende un word processor, foglio di calcolo, presentazione e atri modul i. OpenOffice 3.0 è slittato a settembre.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore