Ibm lancia server Unix potenziati con Power5+

ComponentiWorkspace

I nuovi chip di Big Blue vanno a rafforzare l’offerta in ambiente Unix

Ibm accelera la competizione contro i rivali Sun Microsystems, Hewlett-Packard e Intel. Dopo il divorzio da Apple, consumatosi lo scorso giugno, Ibm rilancia sui chip e sfodera un nuovo processore Power5+, con doppio core, per potenziare l’offerta sui server Unix. Il nuovo chip correrà con frequenza 1.9 Ghz, e sarà presente sulla nuova linea IBM System p5+, che prende il posto della fascia bassa pSeries e eServer p5.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore