Ibm: ma quale recessione?

AziendeMercati e Finanza

Ibm non esclude ulteriori aumenti del 26% dei profitti e prevede ottimistici risultati per le entrate del prossimo anno

Big Blue ha chiuso i conti trimestrali con un eccellente risultato che gli ha permesso di annunciare un incremento dei dividenti del 25%.

Una scelta che ha sorpreso positivamente i mercati in un momento come l’attuale caratterizzato da alta volatilità, ma IBM è certa di poterselo permettere.

Il dividendo pagato ad azione è passato a 50 centesimi di dollaro, contro i 40 centesimi pagati nello scorso anno.

A dispetto del fatto che quasi tutte le aziende IT (anche quelle che hanno registrato risultati trimestrali positivi) abbiano ridimensionato le prospettive di crescita, IBM non esclude ulteriori aumenti del 26% dei profitti e prevede ottimistici risultati per le entrate del prossimo anno.

Il titolo IBM è cresciuto del 13% nel 2007. Il tempo dirà se ha avuto ragione.

Per approfondimento: Bloomberg

Fonte: The Inquirer

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore