Ibm per la medicina

CloudServer

La University of North Carolina Health Care in collaborazione con Ibm
realizza un sistema medico elettronico avanzato per un milione di pazienti

Si tratta di una soluzione avanzata basata sul Web, che consente a oltre 7 mila operatori sanitari di accedere a dati medici, tra le varie unità ospedaliere e ambulatoriali, e di documentare le cure dei pazienti in modo più rapido, più facile e con un costo di gestione ridotto. Grazie a Ibm Health Information Framework, che si basa su standard aperti e sulla Soa e che consente di collegare le informazioni provenienti da sistemi medici disparati, la nuova soluzione WebCis della Unc Health Care offre agli operatori sanitari il single sign-on sicuro per accedere a materiale vario quali referti di laboratorio, diagnostica per immagini, numeri di telefono dei pazienti, moduli per la tutela della salute e prevenzione delle malattie, firma elettronica/comunicazione al medico curante e altri documenti. Per esempio, la soluzione WebCis aiuta gli operatori sanitari del reparto di Pronto Soccorso ad accedere immediatamente alle informazioni complete sul paziente per conoscere terapie, allergie, stato di salute e per visionare immagini diagnostiche e referti in formato testo relativi a trattamenti eseguiti in precedenza. Il tutto nel giro di qualche secondo. Grazie a questa nuova soluzione, la Unc Health Care è una della prime grandi istituzioni a poter trasmettere le prescrizioni per via elettronica, in tempo reale, alle farmacie convenzionate nello stato della Carolina del Nord e a livello nazionale. Inoltre, la Unc Health Care collabora, tramite un collegamento basato sulla Soa, con un provider di servizi per verificare le informazioni su farmaci doppi, interazioni farmacologiche e dosaggio nelle prescrizioni dei pazienti ambulatoriali.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore