Ibm presenta nuovi servizi Web

Workspace

WebSphere Application server, per convertire tutto in applicazioni Web

La Ibm ha presentato un nuovo software compatibile con molti standard Internet, che faciliterà le transazioni commerciali fra aziende online. Le società potranno usare questo nuovo prodotto per creare, pubblicare e gestire in sicurezza applicazioni per servizi Web, fanno sapere da Ibm. Il nuovo software permette inoltre di convertire applicazioni esistenti in servizi Web. Questa iniziativa aumenta le potenzialità del database di Ibm, DB2, di WebSphere, Lotus Notes, del software per la sicurezza Tivoli e di altri programmi ancora. È un livello più elevato di sofisticazione, ha dichiarato Scott Hebner, direttore del settore WebSphere di Ibm. WebSphere Application server, che sarà disponibile a partire dal 30 giugno, supporta molti standard e tecnologie necessari per sviluppare, pubblicare e gestire applicazioni Web. Questi servizi Web sono una tipologia emergente di applicazioni e-business che possono connettersi e interagire luna con laltra sulla rete più facilmente e con maggiore efficienza, eliminando gran parte del tempo che al momento deve essere impiegato ad adattare il codice, ad esempio, nellambiente B2B, ha dichiarato Steve Mills, executive dellIbm Software Group. I nuovi standard comprendono lUniversal Description, Discovery and Integration (UDDI), il Simple Object Access Protocol (SOAP) e Java 2 Enterprise Edition (J2EE).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore