Ibm punta su Linux

Aziende

Entro un anno, afferma Ibm Global Services, saranno pronti i servizi
standard destinati a supportare Linux sul desktop.

Ibm Global Services ha annunciato che entro un anno sarà pronta a offrire il necessario supporto a Linux sul desktop. Un annuncio che segue la recente acquisizione di SuSe Linux da parte di Novell e che vede Ibm sempre più impegnata nel mondo Linux. Un mercato, secondo gli esperti e Ibm stessa, pronto a esplodere e che necessita del massimo supporto. Gli utenti, ritiene Ibm, hanno bisogno di un supporto di 2° e 3° livello: Ora non siamo ancora pronti, ma lo saremo tra breve. E’ in questo contesto che va letta l’acquisizione di Novell, che intende intensificare il supporto tecnico e garantire un livello di servizi adeguato. Queste dichiarazioni non sono state bene accolte da Microsoft, che vede un colosso come Ibm sempre più orientato a Linux. D’altra parte, la stessa Ibm cita un recente studio di Idc, che afferma che Linux sul desktop dovrebbe raggiungere una quota di mercato del 7% nel 2006, contro l’1,5% di oggi. Inevitabile quindi il suo interesse.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore