Ibm rallenta

Workspace

Crescono i profitti, ma cala il fatturato

Ibm chiude il quarto trimestre di un anno chiave, in cui a maggio ha concluso la vendita della divisione Pc a Lenovo e in cui ha lanciato una ristrutturazione. Nel quarto trimestre Ibm ha migliorato i profitti, ma ha registrato un declino del fatturato dell’11,7% a 24.4 miliardi di dollari: sottraendo la vendita della divisione Pc, la trimestrale è però in rialzo del 3%. Nell’anno

intero il fatturato si è attestato a quota 91.1 miliardi di dollari, in calo del 5,4%. Nei profitti, Ibm invece recupera: 3.2 miliardi di dollari pari a 1.99 dollari per azione, contro i 2.8 miliardi di dollari o 1.67 dollari per azione dello stesso trimestre di un anno fa. Nell’anno i profitti hanno raggiunto i 7.9 miliardi di dollari pari a 4.87 dollari per azione. Vediamo i risultati per segmento: le vendite nel software sono rimasti quasi invariate per 4.6 miliardi di dollari; Global Services è in calo del 5% a 12 miliardi di dollari;IT outsourcing e business consulting service ha postato un incremento di solo il 2.5%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore