Spopola l’m-commerce a Natale

AziendeE-commerceMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Ibm: Spopola l'm-commerce per Natale
1 2 1 commento

Si naviga con gli smartphone, ma si acquista con i tablet. Le previsioni di Ibm per l’-m-commerce e lo shopping online

Gli utenti faranno lo shopping natalizio da dispositivi Mobili, smartphone o tablet. Il boom dell’m-commerce (Mobile commerce) di Natale è dovuto al fatto che gli utenti navigano e acquistano mentre sono in movimento. Ibm stima un incremento del 15% dell’e-commerce nei primi cinque giorni dedicati allo shopping natalizio, compresi tra il Giorno del Ringraziamento e il Cyber Monday. Per la prima volta, nel Giorno del Ringraziamento più della metà di tutto le vendite online avverrà tramite m-commerce. La piattaforma Apple iOS è destinata a detenere il doppio del traffico mobile rispetto ad Android, pari a quattro volte le vendite. Lo riportano >IBM Digital Analytics Benchmark e IBM Quarterly Retail Forecast.

Il pico delle vendite online è previsto durante il Cyber Monday, con una crescita pari al 15,8%, seguito dal Giorno del Ringraziamento con un aumento previsto pari al 15,6%. Ancora considerato tradizionalmente come il giorno di punta per lo shopping in negozio, nel Black Friday si prevede un aumento delle vendite online pari al 13%, dal momento che gli utenti scoprono i migliori affari non solo camminando per le strade, ma anche digitando sulla tastiera.

Ibm: Spopola l'm-commerce per Natale
Ibm: Spopola l’m-commerce per Natale

La navigazione da mobile, traino della crescita online, rappresenti il 48,2% di tutto il traffico on-line in questi giorni, in salitadel 23% rispetto allo scorso anno. È previsto inoltre un incremento anche delle vendite via mobile, pari al 24,4% rispetto a tutte le vendite on-line, superiore al 9,5% su base annua. Il dominio di Apple nelle esperienze di shopping su mobile farà sì che il traffico dei dispositivi iOS raddoppi rispetto a quello dei dispositivi Android con un aumento delle vendite pari a quattro volte.

L’IBM Digital Analytics Benchmark, giunto al suo settimo anno di reporting natalizio, “segue l’andamento di più di 370 indicatori di performance, aiuta i dettaglianti e i rivenditori a confrontarsi con i colleghi del settore portando a una partecipazione dei consumatori più mirata”.

Per la prima volta in assoluto, IBM prevede che più della metà di tutto lo shopping on-line del Giorno del Ringraziamento, circa il 53%, avverrà via mobile, percentuale superiore al 23% anno su anno. Si stima anche una crescita delle vendite via mobile, che tocheranno il 28% di tutte le vendite on-line del Giorno del Ringraziamento, un aumento superiore al 9% rispetto al 2013.

Più coupon digitali, maggiori risparmi per i consumatori: la maggiore confidenza con i coupon digitali, permetterà agli acquirenti di risparmiare sfruttando le occasioni online. Durante questi cinque giorni, i consumatori spenderanno in media 123,28 dollari per ordini on-line, una diminuzione del 2,9% rispetto al 2013. Nello stesso tempo, il numero medio di articoli che figurano in questi acquisti sarà di 4,4 articoli per ordine, con un aumento del 17% su base annua.

IBM prevede un tasso di clic per le e-mail spedite durante i cinque giorni di shopping natalizio superiore al 10% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Infatti le informazioni generate dall’approccio orientato ai dati, permette ai rivenditori di personalizzare le promozioni. Inoltre, il 35% di tutti i clic avverrà attraverso dispositivi mobile. Il volume di e-mail più alto è previsto per il Cyber Monday.

Si naviga con gli smartphone, ma si acquista con i tablet. Nei cinque giorni di shopping, gli smartphone continueranno a dominare nella navigazione mobile, rappresentando il 29% di tutto il traffico on-line, rispetto al 15% dei tablet. Tuttavia, secondo le previsioni di IBM, i tablet genereranno il doppio degli acquisti via mobile rispetto agli smartphone, grazie al loro schermo più grande.

Salute e bellezza traineranno ill settore al dettaglio, che può aspettarsi vendite natalizie presso i punti vendita in crescita del 4% nei periodi di shopping di novembre e dicembre. Ci si attende un aumento delle vendite nel settore salute e bellezza rispettivamente del 4,2 e del 4,7%, seguito dall’abbigliamento femminile al 2,61%.

Senza dubbio, sarà una buona stagione per lo shopping natalizio supportata dalla potenza dei Big Data e dell’analitica, che aiutano i brand a comprendere meglio i consumatori e a prendere decisioni importanti in tempo reale“, ha dichiarato in una nota Jay Henderson, Director of Strategy, IBM ExperienceOne. “Indipendentemente dal settore o dal periodo dell’anno, i dati che l’IBM Digital Analytics Benchmark fornisce, sono un esempio del tipo di analytics e di tecnologie basate su cloud sui quali i brand competitivi fanno affidamento per migliorare il coinvolgimento dei consumatori e la performance globale“.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore