Ibm ThinkPad T42

LaptopMobility

Elevate prestazioni e una dotazione invidiabile per il nuovo ThinkPad di
fascia alta

Ibm ha recentemente ampliato la gamma di notebook ThinkPad della famiglia T con il T42, un modello destinato a coloro che cercano tutte le tecnologie più recenti, in grado di fornire prestazioni elevate. La serie ThinkPad T42 si caratterizza inoltre per il buon rapporto tra ingombro e peso. Si tratta infatti di una macchina con un pannello Tft con diagonale da 15″, ma con un peso di soli 2,680 Kg, ( 3,060 Kg. in configurazione da viaggio), che la rende una soluzione ideale per chi si sposta molto e lavora lontano dal proprio ufficio. Abbiamo provato uno dei primissimi esemplari disponibili (la configurazione infatti differisce leggermente da quelle dei modelli di serie) dotato di Cpu Pentium M Dothan, ovvero con 2 Mbyte di cache al secondo livello, che in questo caso ha una frequenza di funzionamento a 1,7 GHz. La dotazione di memoria di sistema che prevede ben 512 Mbyte, e non da meno la presenza di un acceleratore grafico potente come l’Ati Mobility Radeon 9600, affiancato da 64 Mbyte di memoria dedicata. Nel notebook in prova lo schermo è da 15″ capace di una risoluzione massima di 1400×1050 pixel e permette di lavorare molto comodamente su più applicazioni contemporaneamente. La combinazione di questi componenti contribuisce alle buone performance che questo notebook ha ottenuto nei nostri test sia per quanto riguarda quelli con applicativi tipici di office automation, sia quelli relativi all’aspetto prettamente grafico. Nel test che misura l’autonomia della batteria abbiamo ottenuto un valore di quasi 3 ore e 20 minuti circa. Le memorie di massa utilizzate nella configurazione provata comprendono un disco fisso Hitachi da 40 Gbyte e un’unità combo per masterizzare i Cd-R/Rw e visualizzare i Dvd-Rom. Per quanto riguarda le interfacce con l’esterno, è integrata una scheda di rete wireless basata sullo standard 802.11b (anche se sono previsti modelli con schede wireless compatibili agli standard più recenti), l’adattatore di rete 10/100 Mbps, il modem analogico a 56 Kbps e, infine, la porta Tv di tipo S-Video. Con il restyling dei notebook della serie T, Ibm punta con decisione a fornire sistemi hardware e software per soddisfare esigenze professionali sempre più avanzate, come la salvaguardia dei dati e il ripristino del sistema tramite poche e semplici operazioni. In questo modo si rende sempre meno necessario l’intervento di personale qualificato per far fronte a qualsiasi problema, con conseguente risparmio economico, sia per il professionista che per la grande azienda. Al sistema Rescue e Recovery ad accesso rapido, introdotto anche in versioni precedenti, che permette di organizzare sia i backup dei dati che dell’intero sistema, e al quale si accede con la semplice pressione del tasto “blu” Access Ibm, è stato affiancato il sistema Active Protection. Questo sistema si basa su un sensore installato direttamente sulla scheda madre che rileva bruschi movimenti che potrebbero essere causa di danneggiamenti, un po’ come avviene per i sensori che gestiscono gli Airbag delle automobili. La parte software interpreta il segnale di questo accelerometro e provvede a inviare i comandi per posizionare in modalità di riposo le testine dell’hard disk. Questa funzione può essere configurata direttamente dall’utente tramite una semplice interfaccia grafica. Ottime, infine, le condizioni di garanzia che hanno una durata di ben tre anni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore