Ibm, trimestre di transizione

Aziende

Il quarto trimestre subisce l’impatto della vendita del business Pc a Lenovo, in compenso volano le vendite di blade server.

L’annuncio della vendita del comparto Pc ai cinesi di Lenovo ha avuto un impatto pesante sull’ultimo trimestrale dell’anno per Ibm per quanto riguarda le vendite di computer. Ma nello stesso periodo, crescono del 150% le vendite di blade server. Nel trimestre, Ibm ha registrato un fatturato di 27.7 miliardi di dollari, in crescita del 7% rispetto all’anno scorso, con utili pari a 3 miliardi, equivalenti a 1.83 dollari per azione. Un incremento del 12% rispetto al medesimo periodo 2003. Significativo il risultato raggiunto dalle vendite di xSeries e pSeries, rispettivamente in crescita del 25% e del 15%. Mentre la gamma iSeries ha segnato un calo del 9% e lo storage ha visto diminuire il fatturato dell’11%. Molto favorevole invece l’andamento del comparto software che ha registrato un fatturato di 4.5 miliardi, in aumento del 7%. Le vendite middleware, che includono i prodotti WebSphere, DB2, Rational, Tivoli e Lotus, rappresentano attualmente la parte più consistente delle entrate di Ibm in ambito software, con un fatturato di 3.7 miliardi. In aumento dell’8% rispetto al quarto trimestre precedente.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore