Ibm vuole migliorare la qualità dei brevetti

Workspace

Da regina dei brevetti, Big Blue parteciperà a tre iniziative insieme a partner come l’Ufficio brevetti e Osdl

Ibm è stata l’azienda a vincere più brevetti, secondo il rigoroso U.S. Patent and Trademark Office: 2900 brevetti in 13 anni. Ora Big Blue intende migliorare la qualità dei brevetti, partecipando a tre iniziative che coinvolgeranno partner come l’Ufficio brevetti e nell’open source Osdl (Open Source Development Labs). Open Patent Review per esempio consentire ai lettori, tra cui accademici e aziende, di visionare con semplicità i contenuti dei brevetti e fornire un feedback agli esaminatori di brevetti. Il sistema funzionerà via email o con alert in tecnologia RSS. Ibm sarà anche sponsor del sito Web Community Patent: http://dotank.nyls.edu/communitypatent/index.php .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore