Icann apre a Cina e Russia

NetworkProvider e servizi Internet

Cina e Russia fanno il loro ingresso in Interweb Corporation for Assigned Names and Numbers (Icann), l’ente internazionale che sovrintende alla governance di Internet

La Cina e la Russia entrano hnel salotto buono della Rete. La Cina entra in Icann, cobsapevole di essere la prima super-potenza online (ha sorpassato da tempo gli Usa), forte di 298 milioni di cyber-navigatori e 17 milioni di domini. La russia entra come paese invitato.

Cina e Russia fanno il loro ingresso in Interweb Corporation for Assigned Names and Numbers (Icann), l’ente internazionale che governa Internet. da tempo l’Unione europea chiedeva una Icann ( Interweb Corporation for Assigned Names and Numbers) più libera e indipendente dai legami con gli Usa. Tutto il mondo usa Internet, ma ogi Icann risponde solo agli States.

Mentre slittano i domini liberalizzati di Icann, Icann apre la governance Internet a Cina e Russia. La Cina, pur avendo il maggior numero di cyber-navigatori, è però “osservato speciale2 delle organizzazioni umanitarie, a causa della censura online.

La liberalizzazione di Icann permetterà in futuro agli utenti di registrare domini scritti in caratteri diversi dall’alfabeto latino.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore