Icann, slitta la liberalizzazione dei domini generici

NetworkProvider e servizi Internet

Il 2009 dovrebbe essere il banco di prova per i domini liberalizzati, ma Icann ammette il ritardo. Sono ancora previsti entro l’anno

Forse la liberalizzazione di Icann strideva con il ritorno delle nazionalizzazioni, in tempo di crack di borsa e recessione persistente. Fatto sta slittano i domini liberalizzati di Icann. I domini generici rimangono ancora previsti entro l’anno.

I progetti della Interweb Corporation for Assigned Names and Numbers, ovvero l’ICANN, per creare migliaia di nuovi nomi di dominio per Internet, erano stati anche criticati dal Commerce Department del governo Bush.

Affidare ai fornitori la possibilità di distribuire i nuovi nomi, darebbe un po’ troppo potere al “mercato” e provocare un rincaro dei prezzi per i nomi di dominio: lo affermò lo scorso dicembre il Commerce Department.

Icann, che ha commissionato a terzi lo studio sui costi e l’impatto della liberalizzazione, ha rilasciato la seconda bozza del gTLD Applicant Guidebook.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore