Ict: il 94% delle imprese ha subito attacchi informatici

CyberwarSicurezza

Il 17 gennaio si terrà un convegno del Cnipa al Cnr sulla sicurezza ICT nella PA con esperti italiani e stranieri

Quasi tutte le imprese italiane, il 94% per la precisione, hanno subito attacchi alle proprie reti informatiche ed il 40% di esse ha impiegato da 2 a 5 giorni per rimettersi in sesto. Più del 50% delle aziende del nostro Paese non dispone di personale specializzato sulla sicurezza informatica. Secondo la FBI il danno economico medio derivante dalle sole infezioni virali ad un sistema informatico aziendale è di almeno 200 mila dollari l’anno. Per il 70% dei casi il veicolo di maggiori infezioni è l’email ed il restante 30% Internet. La “geografia” italiana degli attacchi è ripartita per il 51% al Nord, per il 35% al Centro e per il 14% al Sud/Isole e nella divisione per regioni è in testa la Lombardia (31%) seguita dal Lazio (25%). Livio Zoffoli, presidente del CNIPA (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica amministrazione), ha annunciato che martedì 17 gennaio si terrà a Roma un convegno su “La sicurezza ICT nella pubblica amministrazione: strategie ed azioni”. L’obiettivo è quello di “fornire una panoramica di esperienze internazionali e nazionali sulla sicurezza ICT nella PA e per presentare le attività del Comitato Tecnico Nazionale per la Sicurezza ICT (CTNSI)”, ha spiegato Claudio Manganelli, componente CNIPA e presidente del CTNSI. L’evento sarà una importante ed utile occasione non solo per fare il punto sulla situazione e sugli strumenti pure normativi sinora varati, ma anche sulle iniziative messe in cantiere dal CERT (Computer Emergency Readiness Team), il Centro istituito presso il CNIPA per prevenire e sanare gli attacchi alla rete informatica pubblica. Oltre agli interventi del ministro per l’Innovazione e le Tecnologie, Lucio Stanca, e di quello per le Comunicazioni, Mario Landolfi, sono previsti i contributi degli stessi Zoffoli e Claudio Manganelli; di Edward Luttwak, consulente del Governo USA; di Francesco Pizzetti, presidente dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali; di Alfredo Mantovano, Sottosegretario all’Interno; di Udo Helmbrecht, presidente dell’Ufficio Federale per la Sicurezza Informatica della Germania; di Vincenzo Vita, assessore della Provincia di Roma; di Domenico Vulpiani, direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni; di Danilo Bruschi, ordinario di Informatica all’Università di Milano; di Luisa Franchina, direttore dell’Istituto Superiore delle Comunicazione e Tecnologie dell’Informazione; di Franco Guida, della “Fondazione Ugo Bordoni”; di Giorgio Tonelli, dello Studio Ambrosetti e di Carlo Sarzana di Sant’Ippolito, presidente aggiunto onorario della Corte di Cassazione. Il programma del convegno ed il modulo di iscrizione sono disponibili on line nel sito. I lavori si terranno nella sede del CNR ? piazzale Aldo Moro, 7 a partire dalle ore 9:00.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore