Idc: crescita costante per il content management

Workspace

Le stime europee parlano di un mercato che vale 618 milioni di euro, ma che è destinato a raggiungere i 744 milioni nel giro di due anni.

Nel 2006, affermano gli analisti di Idc, il settore del content management in Europa arriverà a valere 744 milioni di euro, a fronte degli attuali 618. Una crescita determinata dalla sempre maggiore consapevolezza da parte delle imprese, che la gestione di documenti e contenuti sia indispensabile non solo per avere l’accesso alle informazioni, ma per permettere il normale flusso di queste nell’ambito dei processi di business. Sono stati questi i temi affrontati da Idc nel corso del convegno organizzato a Roma dedicato al content management. Le stime riportate dagli analisti fanno riferimento a una indagine condotta da Idc lo scorso gennaio. “Negli ultimi mesi – ha dichiarato Fabio Rizzotto, senior research analyst di Idc – abbiamo potuto notare una certa vivacità nell’area della gestione documentale, un aspetto che interessa in particolare la Pubblica amministrazione che, oltre alle incombenze di carattere tecnologico, è gravata da esigenze particolari, come la necessità di proporre servizi di documentazione direttamente al pubblico o la protocollazione di tutti i documenti, comprese, ora, le email, come previsto anche dagli attuali piani di eGovernment”. L’entrata della Pubblica aministrazione tra i clienti fruitori di soluzioni di content management, sostiene Idc, potrebbe accelerare ulteriormente la crescita del comparto. Che sarà sicuramente a doppia cifra.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore