Idc fa il punto sul mercato Rfid

MobilityNetworkWlan

IDC ha dedicato un evento all’RFID, illustrando come massimizzaree i benefici

Si è svolta l’altro ieri a Milano la seconda edizione dell’RFID Strategy

and Technology Application Conference di IDC. La conferenza ha fornito una panoramica sullo stato dell’offerta, a livello di tecnologie, standard, proposizioni commerciali e comportamenti rilevati presso le aziend e che si sono rivolte, o si stanno rivolgendo, verso questa soluzione. Sono stati forniti suggerimenti concreti alle imprese che vogliono implementare soluzioni basate sull’RFID, definendo le condizioni per massimizzarne i benefici potenziali, individuandone il percorso ottimale di adozione, i fattori organizzativi, le implicazioni con altre aree IT e i servizi di comunicazione a supporto. L’evento di è aperto con l’intervento di Roberto Mastropasqua, Research Director Telecom Internet e Media, IDC Italia, cha fa fornito una panoramica su questo mercato in Italia. Luigi Battezzati, Politecnico di Milano, Osservatorio sulle applicazioni del RFID Politecnico di Milano e Massimo Bolchini, Direttore Area Tecnica, Indicod-Ecr, esperti di questa tecnologia, sono intervenuti in qualità di invited speaker alla conferenza. “L’RFID sta velocemente guadagnando l’attenzione delle aziende ed è una soluzione presente nel portafoglio di un insieme crescente e eterogeneo di operatori”, ha dichiarato Roberto Mastropasqua. “Un elemento importante della soluzione RFID è la flessibilità, che permette a tale tecnologia di essere applicata a contesti molto diversi tra loro: dalle catene alimentari, alla logistica, fino ad applicazioni ad elevato valore aggiunto quali la razionalizzazione della gestione del trasporto pubblico e le soluzioni di presenza/riconoscimento/ticketing. Esempi di queste applicazioni pubbliche esistono già, anche in Italia, e sono destinate ad assumere a breve un’importanza crescente, data l’elevatissima sensibilità delle pubbliche amministrazione al tema del controllo dei trasporti e della regolamentazione del traffico. Per godere dei benefici associabili all’RFID è necessario essere in grado di comprenderne a 360 gradi caratteristiche, potenzialità e modelli di adozione: ovvero sia lo stato di evoluzione tecnologica e le sue prospettive future, sia le implicazioni a livello di organizzazione, processi e applicazioni che ne derivano. L’evento si è concluso con la presentazione di esempi concreti dell’utilizzo di soluzioni RFID nei diversi settori verticali, in cui sono intervenuti rappresentanti di Valtur, che hanno parlato di RFID e Wireless: L’applicazione delle tecnologie come strategia vincente per l’organizzazione e il business aziendale, di Powertrain Technologies (Gruppo Fiat), con la presentazione RFID e Wireless: come bilanciare obiettivi di efficacia e di efficenza delle Operation e di Trenitalia, con l’intervento Caso Trenitalia: il pilota RFID per l’identificazione dei motori di trazione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore