IDC, il mercato dei tablet in calo ma non per tutti

Aziende
Idc: Il grande freddo del mercato tablet

Nel terzo trimestre del 2017 sono stati consegnati 40 milioni di tablet, con un ulteriore calo di oltre 5 punti percentuali. I dati IDC però rivelano che i vendor che hanno ricalibrato l’offerta sono riusciti a crescere

Mentre è vero che continua a livello globale la decrescita del mercato tablet, per il dodicesimo trimestre consecutivo (nella comparazione del trimestre con quello dell’anno precedente), è vero pure che ci sono vendor che in questo mercato sono riusciti ad andare contro tendenza e a mettere a listino un’offerta che è risultata interessante ed è riuscita a guadagnare terreno.

E così i dati IDC da un lato fotografano un declino a livello globale del 5,4 percento comparando questo terzo trimestre del 2017 con il corrispettivo del 2016, ma allo stesso tempo dicono anche che Apple, Amazon, Huawei e persino Lenovo tra i primi cinque vendor, sono riusciti a fare bene, mentre a rimetterci quote e volumi sono per questa tornata tra i grandi solo Samsung in compagnia degli “altri”, ovvero in questo caso quelli con meno del 7 percento di market share. 

IDC include nel mercato dei tablet sia i cosiddetti slate tablets, le semplici tavolette, sia i detachable. Vi rientrano quindi anche i device con la tastiera staccabile, come iPad Pro, ma in ogni caso la tastiera deve essere completamente separabile dal device e per questo non rientrano in questa classifica tutti i convertibili come siamo soliti individuarli.

Lenovo TAB 4 display 8" pollici - Una proposta Tablet al giusto prezzo sembra invogliare il mercato
Lenovo TAB 4 display 8″ pollici – Una proposta Tablet al giusto prezzo sembra invogliare il mercato

Si tratta di sistemi quindi che non sempre possono sostituire in tutto e per tutto il computer, ma è vero anche che proprio l’aggiornamento di Apple su iOS, oltre alla diminuzione del prezzo su alcuni modelli di fascia più bassa,  ha reso possibile far tornare appealing anche la proposta di tablet con la tastiera, come degno compagno di viaggio, per esempio, quando si pensa di poter fare a meno di un pc più completo, e cioè quando magari la produzione di contenuti si limita ad essere una produzione rapida magari di solo testo, e quando quello che conta di più invece è la fruizione rapida di contenuti.

Il mercato tablet secondo IDC - Terzo trimestre 2017
Il mercato tablet secondo IDC – Terzo trimestre 2017 (fare clic sull’immagine per visualizzarla comodamente)

Per Apple che ha letto bene il mercato ecco Samsung che invece ha pagato pegno. Si sa, il portafoglio del vendor coreano anche in questo ambito è più che ricco, su diverse diagonali, e i detachable per questo vendor pesano meno del 10 percento, troppo poco per reggere la concorrenza, anche perché nel mercato tablet per i consumatori il punto di forza di Samsung è ancora quello del prezzo, quindi le serie Tab A e E.

Amazon invece ha aggredito il mercato proprio nel segmento dei tablet economici, ma a preferito proprio una strategia di primo prezzo, anche sotto i 100 dollari, per le diagonali minori, ed è andata bene. Huawei invece è stata ricompensata dalla capacità di proporre i detachable ma con attenzione al prezzo, e alla connettività 4G come plus, mentre Lenovo ha recuperato terreno con la lineup Tab 4, il cosiddetto tablet davvero per tutta la famiglia, anche 8 pollici e un prezzo tra i 100 e i 180 euro, una strategia non poi così distante da quella di Amazon. 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore