Idc Italia: Dalla consumerizzazione dell’IT al Mobile First come priorità

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Akamai: Le dieci tendenze nel Mobile
1 0 Non ci sono commenti

Dalle ricerche di IDC emerge un’evoluzione dalla fase ‘passiva’ della consumerizzazione a quella ‘attiva’ del mobile first. Un cambiamento paradigmatico che sta investendo le aziende europee e italiane

La mobility diventa priorità nelle agende aziendali. Secondo Idc Italia, stiamo attraversando una fase di transizione dal fenomeno della ‘consumerization’ al ‘mobile first’. Sarà questo il fil rouge affrontatyo all’IDC Mobiz-Mobility Forum 2014 di Milano. A contaminare e spingere le strategie di enterprise mobility sono state le scelte IT degli utenti finali che sono stati velocissimi ad adottare smartphone e app nel loro quotidiano. Da lì è stato breve il passo dalla vita di tutti i giorni agli ambienti aziendali: la ricerca delle stesse esperienze d’uso vissute fuori ufficio ha dato il via al fenomeno della consumerization o consumer-izzazione dell’IT.
La consumerizzazione ha prodotto un effetto a catena sull’ICT aziendale, costringendo i CIO e i loro dipartimenti “a gestire l’impatto di questo tsunami tecnologico in aree quali la sicurezza, i costi di telecomunicazioni, la responsabilità legale, l’integrazione con l’infrastruttura IT esistente”. Ma le aziende più innovative, invece di inseguire, hanno rovesciato l’approccio: hanno iniziato a trarre vantaggio dall’inserimento della mobility all’interno della cultura IT aziendale. IDC chiama questa nuova fase il fenomeno del mobile first.
Dalle ricerche di IDC emerge un’evoluzione dalla fase ‘passiva’ della consumerizzazione a quella ‘attiva’ del mobile first. E questo cambiamento paradigmatico sta investendo anche le aziende europee e italiane.
Per la maggior parte delle aziende, la mobility non rappresenta più un problema da gestire, ma al contrario una priorità IT in grado di offrire più valore al business e dare una marcia in più alle organizzazioni in termini di competitività, flessibilità dei processi e produttività.

Tuttavia, non è semplice rendere l’enterprise mobility una priorità né è facile supportare una forza lavoro sempre più mobile, anche a causa dei budget IT ristretti a causa dello scenario macroeconomico. In ambito enterprise mobility, i Cio devono affrontare la filosofia del “do more with less”, fare di più con meno.

Idc Italia: dalla consumerizzazione dell'IT al Mobile First
Idc Italia: dalla consumerizzazione dell’IT al Mobile First

Un sondaggio live, condotto da IDC Italia su un campione di responsabili IT nel corso la recente edizione (a marzo) dell’IDC Mobiz-Mobility Forum di Roma, sottolinea che nell’arco dei 12 mesi il 96% delle aziende adotterà applicazioni in mobilità: la corporate email rimarrà diffusa in oltre l’80% dei casi e cresceranno le applicazioni di produttività, accesso e condivisione di informazioni, seguite da app verticali per settori specifici, messaging ed SFA.
Dalle nostre previsioni, emerge che la domanda delle aziende italiane è caratterizzata da una crescente attenzione verso soluzioni multi-OS”, precisa Daniela Rao, TLC Research & Consulting Director di IDC Italia.

Le piattaforme di Mobile Enterprise Management sono entrate nelle roadmap di enterprise mobility e aumenta l’interesse nei confronti dei servizi in outsourcing. Anche le imprese italiane hanno iniziato a guardare oltre i programmi BYOD strutturati, verso CYOD (“Choose” invece di “Bring”) e strategie di Multidimensional Enterprise Mobility”, conclude Daniela Rao.
Dopo l’edizione primaverile di Roma, IDC Italia bissa l’appuntamento con l’IDC Mobiz- Mobility Forum 2014 il 18 giugno a Milano, intitolata Facing the Mobility Diversity, l’edizione milanese del Mobiz guarda ai CIO e agli IT manager italiani, offrendo le principali best practice in ambito di enterprise mobility. Parteciperanno CIO italiani ed esperti anche internazionali: Nick McQuire, CEO di The Global Enterprise Mobility Alliance (GEMA), Fabio Biancotto, Executive IT Manager di Air Dolomiti, e Giovanni Maistrello di Car2Go Italia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore