Idc: l’instant messenger sfida l’email

NetworkProvider e servizi Internet

Le tecnologie collaborative puntano al sorpasso del dominio della posta elettronica

L’email continua a detenere lo scettro delle forme comunicazione fra Internet, ma il suo status inizia a vacillare di fronte al successo della messaggistica instantanea (Im) fra i teenager e i giovani in generale. Lo afferma la società di ricerca Idc. I teenager e i giovani già oggi usano più Im che email, e in futuro Idc prevede che manterranno questa tendenza. A contrastare il dominio della posta elettronica, saranno inoltre altre tecnologie collaborative, come l’emergente team workspace (un sito Web di collaboration). Già si temeva che a erodere utenti all’email, ci avrebbero pensato spamming e virus: ma l’uso degli antivirus e dei filtri antispam hanno aiutato l’email a mantenere il dominio. L’email mobile ha conquistato i dispositivi in movimento, rendendo l’ufficio tascabile. Ciò nonostante, Idc prevede che nei prossimi 10 anni il numero di email è destinato a calare (mentre oggi il numero di messaggi aziendali aumenta), proporzionalmente con il diffondersi delle tecnmologie di collaboration avanzate. Nel 2006 le email business supereranno il volume di 3.5 exabyte (dell’ordine di miliardi di Gbyte).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore