Idc: Nel 2016 ripresa anemica per il mercato Pc

AziendeMercati e Finanza
Idc: Nel 2016 ripresa debole per il mercato Pc
1 2 Non ci sono commenti

Il 2015 si chiuderà con un crollo a due cifre del mercato Pc. Anche la ripresa del 2016 sarà flebile e il settore rimarrà fermo al palo fino al 2019. Le previsioni di Idc

Il mercato Pc archivierà il 2015 come un nuovo “anno nero” da dimenticare, registrando una caduta verticale del 10%. Ma anche la ripresa del 2016 sarà debole e il settore rimarrà fermo al palo fino al 2019. Lo riporta la società d’analisi Idc.

Idc: Nel 2016 ripresa debole per il mercato Pc
Idc: Nel 2016 ripresa debole per il mercato Pc

Il mercato Pc sembra entrato in una fase di stagnazione, da qui al 2019, con il picco negativo rappresentato da quest’anno. Infatti il 2015 dovrebbe chiudersi con un declino del –10,3% in volumi rispetto al 2014.

Nel quinquennio 2015-2019 il mercato PC registrerà un calo in volumi dell’1,5%, fino a totalizzare 272,6 milioni di unità vendute contro 276,7.

I dati di Idc per il mercato Pc 2015-2019
I dati di Idc per il mercato Pc 2015-2019

Tuttavia non sarà segno negativo per tutti i comparti: il segmento notebook metterà a segno un incremento del 4,2% in volumi complessivamente, in entrambe le aree geografiche prese in esame: le economie “mature” (USA, Europa Occidentale, Giappone, Canada) e quelle “emergenti” (Asia/Pacifico, America Latina, Europa Centro-Orientale, Medio Oriente, Africa).

Il grande freddo riguarderà il segmento desktop, che registrerà una flessione in volumi del 9,6%, ma il declino sarà più accentuato nelle economie “mature”: -16,7% contro -5,5%.

Se nel 2015 i portatili detengono il 59% delle unità vendute, nel 2019 i laptop rappresenteranno il 62,4%.

A trainare il mercato Pc sono l’adozione di Windows 10 nelle azende (un’impresa su 2 prevede l’upgrade), il ciclo di sostituzione dei PC consumer ormai datati e la fine del supporto a Windows 7.

Invece, il settore consumer non è entrato nell’era post-Pc: è francamente sopravvalutata l’idea della sostituzione dei PC con tablet e smartphone, anzi, i tablet sono in frenata da trimestri. In ambito consumer, si è solo allungata la vita dei PC. Essi saranno tutt’al più sostituiti con modelli innovativi, come all-in-one o ibridi 2-in-1 o notebook ultra-sottili.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore