Identikit degli utenti di e-commerce

E-commerceMarketing
Identikit degli utenti italiani di e-commerce: emerge il Flex shopper multicanale
4 45 Non ci sono commenti

L’italiano che fa e-commerce utilizza i social media, cerca il risparmio e preferisce esperienze d’acquisto multicanale. Spopola l’m-commerce nel nostro Paese. L’analisi di Ups Pulse of the Online Shopper

Facebook, Google+ e Twitter sono i social media più seguiti, in quest’ordine, dagli italiani che s’informano per comprare online. Le decisioni sugli acquisti su Internet si prendono prima su Facebook (75%), poi sul social network di Google (44%) e quindi sul micro-blogging Twitter (35%). È quanto emerge dallanalisi di Ups Pulse of the Online Shopper, studio europeo giunto alla seconda edizione, sugli utenti di e-commerce italiani.

Identikit degli utenti italiani di e-commerce: emerge il Flex shopper multicanale
Identikit degli utenti italiani di e-commerce: emerge il Flex shopper multicanale

L’identikit dello shopper online italiani è quello di un quarantenne (assunto a tempo indeterminato con salario medio-alto, metropolitano, vive in nuclei familiari composti da 3/4 persone): s’informa sui social media, cerca il risparmio e preferisce esperienze d’acquisto multicanale. Il Flex shopper è in grado di usare più canali e più dispositivi, a seconda delle esigenze. Ma se il negozio multicanale, gli italiani prediligono l’ecommerce (61%) all’acquisto in store (36%), dopo aver svolto online (78%) la ricerca del prodotto da comprare.

Il 71% degli italiani si rivolge a siti locali di e-commerce contro l’80% degli europei e il 91% dei tedeschi, i più propensi a selezionare siti nazionali. Se non comprano su un sito italiano, gli italiani fanno shopping per il 12% su siti Usa e per il 17% su siti di altri paesi.

Il 60% effettua ricerche online su desktop o notebook (62% degli europei), mentre il 51% degli italiani fa e-commerce da desktop rispetto al 50% degli europei. Ma agli italiani piace l’m-commerce: gli italiani sono i consumatori che usano di più le apps (47%) rispetto agli e-shopper europei (40% è la media europea dei mobile-shopper).

L’indagine è stata condotta su 1.000 italiani (6.200 europei) intervistati. Gli e-shopper più giovani sono gli spagnoli con 38 anni d’età, i meno giovano gli olandesi (46 anni).

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore