Idf: il giorno di Core i7, Nehalem Mobile, e Moblin 2.1 per smartphone

ComponentiWorkspace

All’evento Intel Developer Forum di San Francisco, vanno di scena Core i7 Mobile, il chip che porta Turbo Boost sui notebook, e Moblin 2.1 mobile in chiave social network

Dopo il keynote del Ceo Paul Otellini, la rivelazione dei 22 nanometri , la presentazione di Westmere a 32 nm , Sandy Bridge e Atom Devolper Program , sul palco di Intel Developer Forum (Idf) di San Francisco, è scattata l’ora di Nehalem Mobile.

A Idf vanno di scena Core i7 Mobile, il chip che porta Turbo Boost sui notebook, e Moblin 2.1. Xore i7 Mobile è un processore quad-core, ad alte prestazioni, in grado di coniugare le tecnologie Hyper-Threading e Turbo Boost. Core i7 Mobile scommette sulla velocità ed è dedicato al gaming, video editing digitale, applicazioni social media. I processori Core i7 arrivano nei modelli: 920XM, 820QM e 720QM, a 2GHz, 1.73GHz e 1.6 GHz– con la possibilità di spingere a 3.2, 3.06 e 2.8GHz.

Noto con il nome in codice di Clarksfield, il chip include DDR3 a due canali supporto memoria da 1333MHz e grafica 1 x16 or 2 x8 PCI Express 2.0.

Core i7 Mobile arriva in due versioni: regolare ed Extreme, e quest’ultima edizione supporta Extreme Memory Profiles e Extreme Tuning Utilit per i fanatici dell’overclock. Prezzi (mille unità): 920XM a 1,054 dollari, 820QM e 720QM come a 546 e 364dollari. I primi notebook equipaggiati con Core i7 Mobile, sono in vendita da oggi: Asus, Dell, HP e Toshiba.

Infine, Intel ha dato spazio a Moblin 2.1: la versione mobile, per cellulari ( qui la demo in video), del sistema operativo open source, sposa smartphone e social network. Inizialmente pensato per i netbook, ora guarda con interesse a MotoBlur di Motorola Cliq: Moblin 2.1 integra calendario, social networking e nuovi update. La recente partnership con Nokia , potrebbe dare nuova luce a Moblin.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore