Idf: Intel Larrabee debutterà come scheda grafica

ComponentiWorkspace

Inoltre a Shangai primo debutto per Tukwila

Nessuna nuova informazione sulla generazione 2010 delle CPU Intel salvo il fatto che si potranno trovare anche sulle schede grafiche.

I lettori non giovanissimi forse ricorderanno il precedente tentativo di Intel di produrre una scheda grafica, terminato con un totale fallimento tecnologico e finanziario. Ma a Santa Clara stanno per riprovarci, e questa volta non potranno fallire. Anche perchè la grafica sarà gestita da una nuova generazione di chip, Larrabee, in grado di avere p iù core di quelli che saranno necessari nel prossimo decennio.

Per questo motivo, Pat Gelsinger, general manager del Digital Enterprise Group, ha confermato ad IDF che Larrabee uscirà in prodotti in diretta concocorrenza con ATI e Nvidia. Quando le schede grafiche arriveranno Intel però non utilizzerà il proprio nome per venderle, ma si rivolgerà al canale di partner e integratori. I primi prodotti saranno indirizzati alle workstation quindi avranno una ricca dotazione di strumenti di sviluppo, compilatori OpenGL compresi.

Per ora quindi nessuna caratteristica o comparazione con i prodotti oggi in commercio, ma il software giocherà sicuramente un ruolo fondamentale nella grafica di Larrabee. Se infatti portare il codice x86 sui cellulari è una semplificazione per gli sviluppatori, nel mondo della grafica i due standard sono i linguaggi ATI e Nvidia e la conversioen verso il mondo x86 non sarà una passeggiata.

Il nuovo superprocessore di Intel esiste davvero. Dopo lunghissimo tempo e tantissime promesse è stato per la prima volta mostrato in pubblico.

Tukwila, nome in codice del nuovo processore Itanium di Intel,

avrà all’interno 2 miliardi di transistor, quattro core e integrerà 30 MB di cache.

E’ stato al centro della presentazione di Pat Gelsinger all’IDF di Shanghai e mostrato funzionare, almeno per quello che i corrispondenti dall’evento hanno visto. Il progetto non è quindi stato accantonato. Ulteriori particolari seguiranno.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore