II Blade Ibm vestono Sandisk

CloudServer

Ibm sceglie le memorie Solid State Drive di Sandisk per aumentare
l’affidabilità e la potenza dei propri server blade

Ibm ha selezionato la memoria SSD SATA 5000 2,5″di SanDisk per offrire una soluzione di memorizzazione basata su memoria flash nel nuovo server blade IBM BladeCenter HS21 XM L’utilizzo di questi moduli di memoria flash a 2,5 pollici all’interno dei server consentirà notevoli risparmi di energia, minori costi di gestione, assenza totale di rumorosità e minore formazione di calore, con notevoli benefici per tutte le aziende dotate di server necessari per la memorizzazione dei dati. Il server blade IBM HS21 XM è equipaggiato con una memoria ad accesso casuale fino a 32 gigabyte1 (GB) e fino ad otto porte per Input/Output, per favorire l’ampliamento della memoria e le prestazioni nell’elaborazione, contribuendo inoltre al risparmio energetico se paragonato con il consumo dei tradizionali sistemi di tipo meccanico. Utilizzando la memoria SSD, il risparmio energetico ottenibile con il nuovo IBM BladeCenter HS21 XM può infatti arrivare fino a 18 watt per singolo blade, 252 watt per chassis e fino a 1.512 watt per ogni server 3, prestazioni che possono aiutare a ridurre considerevolmente i costi per l’energia. Secondo una ricerca di IDC, i server blade rappresentano uno dei settori merceologici con la maggiore crescita tra diversi mercati, con una previsione di ricavi che supererà gli 11 miliardi di dollari entro il 2010.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore