Il 100% dei cybernavigatori italiani utilizza i motori di ricerca

NetworkProvider e servizi Internet

User presenta i dati del primo osservatorio semestrale sui motori di ricerca

Diciassette milioni di persone quotidianamente navigano sui motori di ricerca, e il loro comportamento è stato rilevato semestralmente da USER, una ricerca commissionata dai principali operatori nel settore del Search Marketing. I motori di ricerca sono per la totalità degli Italiani punto di accesso unico, quotidiano e privilegiato alla Rete. Il 100% dei cybernavigatori Italiani utilizza i motori di ricerca. In forte incremento la popolazione femminile che è pari al 42,8% del totale, più di 7 milioni quindi le donne che giornalmente utilizzano i motori di ricerca. 7 i motori ricordati spontaneamente dagli Italiani, altissimo il grado di soddisfazione, ma esistono aree di miglioramento. Per la prima volta si disporrà ogni 6 mesi di dati di natura sia quantitativa che qualitativa sul rapporto degli italiani con i motori di ricerca. Che cosa cercano, come li utilizzano, che cosa piace e, soprattutto, che cosa non piace. Obiettivo fondamentale: rispondere sempre di più alle esigenze dei “search user” e utilizzare queste porte di ingresso della rete nel modo più appropriato nelle campagne di comunicazione delle aziende italiane, grandi e piccole. Sono questi in massima sintesi i dati del primo osservatorio U.S.E.R. sul rapporto tra Italiani e motori di ricerca realizzato da QMark su commissione di alcune delle principali aziende italiane nel settore del Search Marketing: Ad Maiora, Intarget, Overture, Popularity, SEMS e Slash. Sono state intervistate migliaia di persone ma, per garantire la rappresentatività campionaria, l’analisi si è concentrata su 1.000 casi. Il campione è rappresentativo per sesso, età ed area geografica della popolazione internet (secondo rielaborazioni di dati forniti da Nielsen Net Ratings ed Eurisko). Il campione, rispettando la struttura della popolazione Internet, è maggiormente concentrato nella fascia di età compresa tra i 25 e i 34 anni (33,6%), ha un livello di istruzione medio superiore ed è prevalentemente maschile (57,2%). Alla domanda aperta: “Quali Motori di ricerca conosci?” la maggior parte del campione ha risposto GOOGLE (711 persone lo citano spontaneamente), al secondo posto si colloca VIRGILIO (con 60 punti di scarto) e al terzo YAHOO!. In termini di conoscenza sollecitata invece Virgilio (96,1%) si avvicina molto a Google (97,4%), così come Yahoo! che è il terzo motore citato. In media sono stati citati spontaneamente 7 motori. Se si considera che i motori sono migliaia, si capisce l’elevato grado di concentrazione che esiste nelle preferenze dell’utente. Non molto differente la situazione quando si parla di quale motore di ricerca è il più utilizzato: nuovamente Google risulta al primo posto, seguito da Virgilio e Yahoo!.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore