Il 113 virtuale contro i reati online

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e Finanza
Adiconsum: No ai tagli alla Polizia PostaleWeb

La Polizia online lancerà il 113 sul Web. Le volanti virtuali interverranno in Rete per offrire soccorso e raccogliere denunce. Verrà istituito il reato di furto d’identità digitale

Intervistato dal Corriere della Sera, il comandante della Polizia postale e delle comunicazioni Antonio Apruzzese ha preanunciato l’arrivo del 113 del Web. Prima dell’estate saranno presentate le Volanti digitali: “Pensate alle volanti che girano per le strade. Ecco, funzionerà così. Nasceranno delle volanti anche per Internet, la Polizia girerà sul web e monitorerà i social network pronta ad intervenire contro gli abusi, le diffamazioni, i falsi profili“, ha anticipato il comandante. Il Commissariato di PS online mostrerà “una finestra di dialogo interattivo” per chi ha bisogno di aiuto o deve denunciare reati.

I reati denunciatoi online potranno essere i classici furti, rapine o scippi, ma anche reati di cyber crimine: furti di identità digitali, diffamazione online o diffusione illegale di immagini personali, pedoponografia o altro. Ancora non sappiamo come interverrà la pattuglia digitale, ma nelle prossime settimane la Polizia svelerà la sua strategia. Ma anche la legislazione dovrà correre ai ripari, aggiornandosi con i nuovi reati del mondo digitale, come il furto d’identità digitale.

Secondo Symantec, gli attacchi mirati hanno registrato una crescita del 42% nel corso del 2012. Il 31% degli attacchi mirati sono rivolti contro PMI ed aziende con meno di 250 impiegati.

La Polizia online lancerà il 113 sul Web @shutterstock
La Polizia online lancerà il 113 sul Web
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore