Il 2002 lanno di Linux

Management

E dellIDC la previsione di un anno di grande crescita per il sistema operativo open source

Il più grosso contributo alla crescita di Linux nel 2002 lo darà la Cina. Questa una delle previsioni bomba sganciate da John Gantz, chief research officer di IDC, durante una conferenza stampa. Il settore tecnologico USA crescerà del 6%, quello europeo del 7%, mentre lasiatico del 12%. Tutti in miglioramento rispetto al 2001. Tornando a Linux, Gantz prevede che questanno molte compagnie decideranno di utilizzarlo sui propri server, anche se è la Cina il massimo sostenitore mondiale del prodotto, data la penetrazione che ha ottenuto tra gli sviluppatori locali. Gantz ha comunicato che in Cina gran parte dei sistemi informatici utilizza Linux e il recente ingresso della Cina nella World Trade Organization darà una forte spinta al budget che la nazione spenderà nella tecnologia. Questo non significa che Microsoft dovrà preoccuparsi, visto che sempre secondo Gantz arriverà a 75 milioni di licenze di Windows durante il 2002. Grande fortuna questanno anche per chi offre servizi web e per il settore dellautenticazione, guidato da Sun e Microsoft, le cui soluzioni otterranno la fiducia del pubblico.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore