Il 5G deve puntare su driverless cars e IoT

4gMobility
Il 5G deve puntare su driverless cars e IoT
3 6 Non ci sono commenti

Solo guardando al futuro dell’industria automobilistica con le self-driving cars e alla diffusione di IoT, è possibile trovare le motivazioni che giustifichino il costoso sviluppo del 5G

Gli operatori Tlc devono ricalibrare meglio le motivazioni per giustificare lo sviluppo del 5G. Non sarà tanto la tecnologia Mobile (smartphone e tablet) di prossima generazione a decretarne il successo (o meno), quanto le driverless cars (o self-driving cars, le auto che si guidano da sé, senza autista) e la tecnologia Internet delle Cose (IoT). Del resto, dal 2020 il mercato IoT triplicherà, mentre le smart car rappresentano un mercato che vale 9 miliardi e mezzo di euro.

Il 5G deve puntare su driverless cars e IoT
Il 5G deve puntare su driverless cars e IoT

Simon Saunders, direttore della tecnologia al Trinity College di Dublino, ha dichiarato che il 5G deve offrire qualcosa di più che una rete semplicemente più veloce. Il 5G dovrebbe differenziarsi per offrire valore: il 5G potrebbe servire bisogni della società ed esigenze industriali, piuttosto che limitarsi a offrire un network veloce ed efficiente a smartphone o tablet.

Il 5G viene descritto come un modo per sviluppare servizi più innovativi in ambito industriale oltre le Telco, spaziando dai servizi per driverless cars a Internet of Things (IoT).

Inoltre, Saunders ritiene che manchino 10 anni al raggiungimento del picco dell’adozione del 4G. Ofcom ha fatto slittare il 5G al 2020, ma servono motivazioni forti per giustificarne il costoso sviluppo. E, solo guardando al futuro dell’industria automobilistica e alla diffusione di IoT, è possibile trovare quelle ragioni. Anche perché dark fibre, small cell networks e spettro addizionale potrebbero essere sufficienti per migliorare le attuali reti mobili, senza focalizzarsi sul 5G.

Volete sapere la qualità della copertura 4G, 3G e delle reti WiFi di dove vi trovate? Possiamo aiutarvi! TESTA IL 4G.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore