Il 5G secondo le bozze dell’ITU. Le previsioni di GSMA a MWC 2017

4gMobility
Il 5G secondo le bozze dell'ITU
0 0 Non ci sono commenti

Il 5G offrirà una velocità di 20Gbps in download e supporterà un milione di dispositivi per un miglio. Sono le specifiche tecniche rese note dalle bozze dell’International Telecommunications Union (ITU). GSMA a MWC 2017: entro il 2025 oltre un miliardo le connessioni 5G

Il 5G non arriverà prima del 2020, ma è uno dei temi caldi a MWC 2017: secondo le bozze dell’ITU, offrirà connettività per 20Gbps e supporterà un milione di dispositivi per un miglio quadrato. Sono le specifiche tecniche rese note dalle bozze dell’International Telecommunications Union (ITU).

Il 5G secondo le bozze dell'ITU
Il 5G secondo le bozze dell’ITU

Al 5G è affidato il compito di fornire una copertura adeguata per Internet of Things (IoT), in particolare modo in città, dove smartphone, smart car e perfino lampioni vorranno connettersi. Secondo uno studio internazionale di Aruba (Hpe), nel 2019 soluzioni di IoT saranno implementare dall’85% delle aziende, per innovare e rendere il business più efficiente.

Per tenere il passo con la domanda, le base station 5G dovrebbero offrire velocità top level da 20Gbps in download e 10Gbps in upload, che dovrebbe essere suddivisa fra tutti gli utenti connessi alla base station.

In occasione del Mobile World Congress (Mwc 2017), la GSMA ha pubblicato un documento che delinea previsioni e aspettative del settore mobile sull’era del 5G. La ricerca, intitolata ‘The 5G Era: Age of Boundless Connectivity and Intelligent Automation’ (L’era del 5G: un periodo di connettività illimitata e automazione intelligente), si basa su un’indagine condotta su 750 dirigenti di aziende ed altri stakeholder che operano nel settore delle comunicazioni mobili. La GSMA stima che che l’implementazione delle reti 5G commerciali avverrà all’inizio del prossimo decennio: fornirà la copertura a un terzo della popolazione mondiale entro il 2025. Si prevede che le connessioni 5G raggiungeranno gli 1,1 miliardi di persone entro il 2025, pari a circa una su 8 connessioni mobili in tutto il mondo in quel momento.

L’era 5G introdurrà innovazioni che consentiranno una vita quotidiana e di lavoro più ricca, più intelligente e più conveniente, rendendo possibile una vasta gamma di nuove applicazioni, per tutto, dai sensori di parcheggio intelligenti alle conference call olografiche“, ha spiegato Mats Granryd, direttore generale del GSMA. “Il 5G è un’opportunità per creare una rete agile, costruita appositamente su misura per le diverse esigenze dei cittadini e l’economia. Ma è di vitale importanza che tutte le parti interessate lavorino insieme per assicurare che il 5G diventi uno standard di successo, regolato e portato sul mercato“.

Nel corso del 2016, anche Intel ha avviato una serie di test 5G in tutto il mondo e all’inizio di quest’anno, in occasione del Consumer Electronics Show (CES), ha annunciato il modem 5G Intel, il primo modem 5G globale che supporta bande sia al di sotto dei 6 GHz che mmWave in grado di trasformare la connettività per un’ampia gamma di casi d’uso.

Nokia e Intel stanno proseguendo la loro collaborazione strategica di lungo periodo, per sviluppare servizi 5G con l’apertura di due laboratori di soluzioni 5G per testare e accelerare la disponibilità commerciale della nuova tecnologia wireless. I laboratori congiunti per l’accelerazione del 5G, che avranno sede a Murray Hill, nel New Jersey, e a Espoo, in Finlandia, sfrutteranno i punti di forza delle competenze e delle tecnologie chiave delle due aziende. Si occuperanno congiuntamente di testare e sviluppare soluzioni wireless di prossima generazione focalizzate su tutti gli aspetti del 5G, dalla rete al cloud e ai client.

INCHIESTA: A che punto sei con l’adozione della Sicurezza IT? Partecipa al nostro sondaggio

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento?  Scarica il whitepaper  Migliorare la customer experience nel mondo mobile

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore